menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Campania a Montecarlo VI edizione

Napoli - Straordinaria ed intensa performance di Mario Maglione nell'incantevole scenario de "La Spiaggia dello Sporting" nel Real principato di Monaco per la serata-evento "La Campania a Montecarlo". Mario Maglione, interprete di grande...

Straordinaria ed intensa performance di Mario Maglione nell'incantevole scenario de "La Spiaggia dello Sporting" nel Real principato di Monaco per la serata-evento "La Campania a Montecarlo".
Mario Maglione, interprete di grande sensibilità, giovedì 20 agosto è stato ancora protagonista indiscusso nel Principato di Monaco di una serata dedicata all'arte e alla musica partenopea.
Titolo della serata-evento "La Campania a Montecarlo, la musica in smoking", giunta alla sua sesta edizione e patrocinata dalla Regione Campania e dall' Ente provinciale del Turismo di Napoli. Semplicemente voce e chitarra per omaggiare la nostra terra. L'artista napoletano, ha presentato - in un concerto durato oltre due ore - un programma dal fascino intramontabile che esplora la storia della canzone classica partenopea.
Particolarmente intense sono state l'interpretazione di brani quali "Voce 'e notte" di Eduardo Nicolardi, "Era 'de maggio" di Salvatore di Giacomo, "Torna a Surriento" dei fratelli De Curtis.
Memorabile la jam session con Awana Ghana - voce storica di Radio Montecarlo e presentatore della serata- e Raffaele Schiavone chitarrista dei Nuovi Angeli che hanno entusiasmato i mille invitati monegaschi con una strepitosa interpretazione di "O Sarracino" e "Tu vuò fa' l'Americano" di Renato Carosone.
Il concerto è stato l'ultimo evento di una giornata dedicata alla nostra regione; il nome della Manifestazione - La Campania a Montecarlo - racchiude in sé il fine del progetto: ricreare all'interno di Plage du Larvotto di Monaco un ambiente tipicamente campano. La Campania diventa così protagonista di una manifestazione nata con l'intento di esportare all'estero il patrimonio musicale, artistico e culturale della Regione e che riesce a coniugare perfettamente musica, arte, gastronomia e spettacolo.
Per l'intera giornata si è potuta assistere alla mostra fotografica dal titolo "Colpo d'occhio" a cura di Antonino De Rosa, una mostra che presenta una serie di fotografie che raccontano la Regione Campania, i suoi monumenti, i suoi panorami e i suoi colori.
Gli invitati hanno potuto visitare una mostra di artigianato napoletano e sorrentino, tra cui le creazioni di maglieria artigianale a cura di "Filo di Rosa Tizzano", al fine di offrire la possibilità di vedere e toccare con mano quei capolavori conosciuti a livello internazionale grazie alla loro magistrale manifattura, originalità e all'inimitabilità. Altro momento particolare dell'evento è stata rappresentata dalla cena offerta che ha previsto un menù a base di pietanze tipicamente campane, preparate dallo staff organizzativo del Ristorante Tasso di Sorrento di Angelo Celentano .

Il Dinner Gala si concluso con fuochi pirotecnici a mare, proposti anche per la serata del 21. La serata monegasca ha acceso l'entusiasmo degli spettatori, tra i quali erano presenti diversi sportivi nazionali ed internazionali, personaggi del mondo televisivo, fra i quali il regista ed autore della trasmissione Quo Vadis Pino Ecuba, la redazione di Julienews con Agostino Falco, Raffaele del Ristorante Terrazzino di Monaco, papà di Veronica Maya, Sergio Colella il famoso P.R. napoletano. Per il prossimo anno l'organizzatore, Salvatore Piedimonte e l'art director della Manifestazione, Eric Chauvet, hanno deciso di comune accordo di continuare con la manifestazione al Country Club di Montecarlo prevedendo, oltre al Dinner Gala le mostre e lo spettacolo serale, una edizione anche nel periodo estivo coinvolgendo anche case vinicole campane, scultori e pittori napoletani.
Il nostro artista Mario Maglione è rimasto entusiasta delle novità e ha già confermato la sua presenza per il prossimo anno. Per Salvatore Piedimonte, Presidente del "Gruppo Sassi - La Cultura è un Sentimento", la manifestazione La Campania a Montecarlo è fonte di enorme orgoglio dato che sin dal 2004, primo anno della Manifestazione, il Principato di Monaco ha affidato l'intera realizzazione dell'evento all'organizzazione napoletana, diventando così partner consolidato grazie all' esperienza nell'organizzazione e realizzazione di eventi a livello nazionale ed internazionale dimostrata in questi anni. È una delle rare volte che nel Principato di Monaco l'organizzazione di un evento sia affidata ad un gruppo straniero, per di più campano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento