menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20090821175030_WelcomeToTheMachine

20090821175030_WelcomeToTheMachine

'Welcome To The Machine', il Musical sui Pink Floyd

(Paestum) Dopo il grande successo della prima nazionale, approda anche a Paestum il tour estivo di Welcome To The Machine, il musical dedicato alla rock band più famosa di tutti i tempi: i Pink Floyd. L'appuntamento – unica data in Campania - è...

(Paestum) Dopo il grande successo della prima nazionale, approda anche a Paestum il tour estivo di Welcome To The Machine, il musical dedicato alla rock band più famosa di tutti i tempi: i Pink Floyd. L'appuntamento - unica data in Campania - è per domani, sabato 22 agosto, alle 21.30 al Teatro dei Templi (via Magna Grecia - Area Archeologica) nell'ambito della XII edizione del Paestum Festival - Come to Paestum.

Scritto e diretto da Emiliano Galigani, già regista di Circo Faber, con un cast di venti artisti e la musica dei Pink Floyd suonata interamente dal vivo, lo spettacolo è ispirato alla vicenda di Syd Barrett, primo leader della band inglese. Attraverso i ricordi dell'amico Jack, il musical - messa in scena creativa ed originale - racconta l'ascesa e la decadenza di una giovane rockstar, la storia della vita di un artista nella Londra dei primi anni settanta, ripercorrendo gli inizi della carriera di Syd, dal successo al declino fino al crollo che lo portò ad una lunga permanenza in un ospedale psichiatrico. Schiacciato dalla terribile macchina dello spettacolo (la machine del titolo), Barrett diviene l'emblema di chi ha scelto l'arte per dare libero sfogo alla propria personalità creativa e si trova schiavo delle regole imposte dallo show business. L'ambientazione è quella dei favolosi Anni Sessanta, rievocata dalle scenografie di Emilia Rosi e dai costumi di Sandra Cianci. Il cast è costituito da professionisti che hanno già rivestito ruoli di primo piano in importanti musical italiani: Ilaria Andreini ("Notre Dame De Paris"), Emiliano Geppetti ("Jesus Christ Superstar", "Cabaret"), Alessandro Arcodia ("Giulietta e Romeo"), Beatrice Baldaccini ("Jesus Christ Superstar") della compagnia RockOpera), Daniela Bulleri ("La divina commedia, l'opera").

Più di un musical, Welcome to the machine è un concerto-spettacolo in cui musica, ballo, recitazione, grafica 3D si fondono in una miscela originalissima e di grande effetto. La musica, tutta assolutamente dal vivo, è eseguita da una band diretta da Massimiliano Salani. LA TRAMA: STORIA DI UNA ROCKSTAR Jack, rockstar affermata, ascoltando alla radio un suo vecchio successo rievoca il passato: gli inizi in uno scantinato, gli anni sessanta, gli eccessi relativi all'alcool ed alle droghe, i rapporti con i produttori, la stampa, l'intero mondo dell'entertainment e, soprattutto, l'amicizia con il vecchio compagno d'avventura, Syd. Ci troviamo così catapultati nella «Swinging London» di fine Anni Sessanta dove i due amici vivono le loro prime esperienze di musicisti ed insieme scrivono le loro prime canzoni. Qui vengono immediatamente notati da un produttore senza scrupoli che promette soldi e fama e focalizza la propria attenzione sul più promettente dei due giovani artisti, Syd. Questi, di ritorno a casa dopo l'incontro con il produttore, deve affrontare la madre che, protettiva fino al soffocamento, lo sconsiglia di abbandonare il tetto familiare prospettandogli i pericoli che la vita da rockstar può presentare. Syd è disorientato ma decide di ritornare dal produttore e accetta le sue proposte: entra così a far parte della "macchina" dello spettacolo. Il successo e i soldi arrivano in fretta. La giovane star viene osannata da stampa e televisione, replica ogni sera lo stesso concerto, calandosi di volta in volta nei panni dello showman,ma inizia presto a dare segni di cedimento e le pressioni del business discografico non fanno che peggiorare la situazione. Sentendosi solo e incompreso, Syd trova pace unicamente nella droga ma una dose eccessiva lo farà collassare. Al risveglio si trova ancora imprigionato in un mondo che scopre di non volere più, del quale si vuole disfare: inizia per lui una fase discendente che lo porta a chiudersi in se stesso e ad abbandonare i propri amici e la propria ragazza. Rimasto solo inizia ad avere allucinazioni paranoiche: la madre con la sua carica oppressiva; Jack, il produttore e l'intero mondo dello spettacolo, la sua stessa compagna. Sentendosi solo contro tutti e costretto a ripetere in eterno la parte che non sente più sua Syd crolla e viene ricoverato per un lungo periodo in un ospedale psichiatrico.

UN MUSICAL SULLO SHOW BUSINESS «La storia di Syd è sempre stata all'interno delle musiche dei Pink Floyd - affermano i produttori - ed in molti testi composti in seguito alla sua uscita dalla band, è evidente il richiamo al compagno perso nella pazzia; ragion per cui la storia che vive in Welcome to the machine è nata in modo spontaneo, diretto. Syd è l'emblema del suo tempo. È un poeta visionario, un artista irrimediabilmente attratto dalla tendenza dell'epoca, ovvero il trip, il "viaggio" oltre i confini delle porte della percezione, oltre la propria mente. La liberazione della mente attraverso l'arte è infatti il nodo che lo porta ad accettare di diventare una rockstar, un simbolo, ma che lo condanna ad essere completamente schiavo del sistema. In Welcome to the machine il mondo del profitto e quello dell'arte sono contrapposti. Syd sogna l'arte, ma scopre sulla sua pelle che la commercializzazione del sogno porta ad una serie di regole codificate che sono l'esatto opposto della libertà espressiva: entrando nella "macchina" dello spettacolo Syd deve vestire, reiterando sera dopo sera il solito spettacolo, una maschera che lo porta alla follia». IL CAST Prodotto dalla giovane compagnia Metropolis (www.metro-polis.it), il musical vede in scena gli attori-cantanti Francesco Dini, Emiliano Geppetti, Daniela Bulleri, Nicola Palladini, Ilaria Andreini, Alessandro Arcodia, Ada Doria, Rebecca Innocenti, Emanuele Banchio, Beatrice Baldaccini, India Simi, Moreno Petroni. Ad accompagnarli i musicisti: Massimiliano Salani, Christophe Vallet,Giacomo Dell'Immagine, Stefano Bellandi

INFO UTILI Lo spettacolo avrà inizio alle 21.30. Il costo del biglietto è di 15 euro per la platea numerata e 10 euro per la gradinata. Le prevendite sono attive presso il Botteghino dell'Arena dell'Area Archeologica (orari di apertura 18-22) e il Basilica Caffè di via Magna Grecia. Per informazioni: Fondazione Paestum Festival, segreteria organizzativa 320 3354908; www.danzateatro.net; info@danzateatro.net.
Lo spettacolo è il penultimo appuntamento della XII edizione del Paestum Festival - Come to Paestum, realizzata dall'Amministrazione Comunale di Capaccio - Paestum con il cofinanziamento dell'Unione Europea POR CAMPANIA FESR 2007-2013 (obiettivo operativo 1.9). che si concluderà domenica 30 agosto con il concerto dell'Orchestra del Conservatorio Cimarosa di Avellino "Omaggio a Frideric Händel", sublime musicista del GrandTour di cui decorre il 250° anniversario della morte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento