rotate-mobile
Cultura Sessa Aurunca

Little Naples: quando New York era la II citt dItalia

Sessa Aurunca - La conferenza-spettacolo di Francesco Durante, "Little Naples: quando New York era la seconda città d'Italia", prevista per domenica (12 luglio), alle 21, sarà il terzo appuntamento de "i Luoghi della memoria", rassegna di teatro...

La conferenza-spettacolo di Francesco Durante, "Little Naples: quando New York era la seconda città d'Italia", prevista per domenica (12 luglio), alle 21, sarà il terzo appuntamento de "i Luoghi della memoria", rassegna di teatro, musica e spettacolo diretta da Tonino Calenzo.
Anche Durante si "esibirà" nel giardino del convitto nazionale "Agostino Nifo" di Sessa Aurunca, accompagnato da Enrico Ianniello (attore, cantante), Tony Laudario (attore, cantante), Andrea Renzi (attore, cantante), Luciano Saltarelli (attore, cantante), Federico Odling al pianoforte e Vittorio Ricciardi al flauto, al clarinetto e sax. "Little Naples: quando New York era la seconda città d'Italia", prodotta da Teatri Uniti e da Onorevole Teatro Casertano, è, per l'appunto, una conferenza spettacolo sull'emigrazione italiana a New York tra Otto e Novecento e su quello che ha prodotto in termini storici e sociali, ma soprattutto artistici. È strutturata come una lezione tenuta dal giornalista Durante, il quale, dal palco, racconta la storia del grande fiume di emigranti italiani in America del Nord, aiutandosi con numerose immagini. La lezione è inoltre arricchita da numeri teatrali eseguiti dal vivo da attori. Il repertorio proposto offre macchiette e canzoni italoamericane di Eduardo Migliaccio ("O Bluffo", "La lengua italiana", "'Mpareme a 'a via d''a casa mia"), il monologo drammatico Il pezzente di Riccardo Cordiferro, una spassosa riduzione teatrale da Il presidente Scoppetta o La Sociaetà della Madonna della Pace di Pasquale Seneca, nonché altri brani tratti dalla tradizione popolare e d'autore legata all'esperienza dell'emigrazione transoceanica. Caratteristica di Little Naples è il suo rigore filologico, che però si sposa a un'atmosfera di grande, godibilissima verve, per un intrattenimento molto curioso e decisamente divertente
produzione di Teatri Uniti e di Onorevole Teatro Casertano. "I Luoghi della memoria", lo ricordiamo, è una rassegna organizzata in collaborazione con il gruppo teatrale Aurunkatelier e patrocinata dall'Assessorato alla Cultura, al Turismo e allo Spettacolo del Comune di Sessa Aurunca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Little Naples: quando New York era la II citt dItalia

CasertaNews è in caricamento