menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Abbazia_S_Martino_Vescovo_macerata_20071111055816

Abbazia_S_Martino_Vescovo_macerata_20071111055816

Ha inizio il Giubileo Parrocchiale

Macerata Campania - Oggi pomeriggio, alle ore 17,00, presso la chiesa abbaziale di San Martino Vescovo in Macerata Campania (CE) l’arcivescovo di Capua Bruno Schettino aprirà solennemente l’anno giubilare. Le celebrazioni prendono le mosse dalla...

Oggi pomeriggio, alle ore 17,00, presso la chiesa abbaziale di San Martino Vescovo in Macerata Campania (CE) l'arcivescovo di Capua Bruno Schettino aprirà solennemente l'anno giubilare. Le celebrazioni prendono le mosse dalla celebrazione del IV centenario di costruzione della chiesa abbaziale (1608), voluta dall'allora curato don Francesco d'Isa, sacerdote capuano e famoso commediografo con al suo attivo numerose opere conservate presso le più importanti biblioteche italiane e pubblicate, per problemi di censura, sotto il nome del fratello Ottavio d'Isa. L'anno giubilare, su richiesta dell'attuale abate curato don Gianfranco Boccia, è stato concesso dal Papa Benedetto XVI il 31 luglio scorso con decreto della Penitenzieria Apostolica. Il Giubileo dura un anno e si concluderà il 23 novembre del 2008. Numerosi gli eventi programmati: oltre quelli strettamente liturgici (percorsi catechetici, visita del quadro della Madonna di Pompei, stazione delle reliquie di Santo Stefano Minicillo, nativo di Macerata Campania e santo patrono di Chiazzo ove riposa in cattedrale, scuola biblica) sarà coinvolta, per ciò che concerne l'ambito strettamente culturale e per l'interessamento del dirigente Maria Bianco, la Scuola Media "Giovanni Pascoli" con progetti di recupero e riedizione delle opere del d'Isa e con la realizzazione di un concerto di opere del Seicento curate dai docenti di strumento musicale in servizio presso la scuola. Riguarderà le opere del d'Isa anche il convegno promosso dalla Parrocchia e realizzato in collaborazione con la scuola, che si terrà presumibilmente nella primavera del 2008 e che vedrà la partecipazioni di relatori di primo ordine del panorama storico letterario italiano, convegno che è in fase di pianificazione. L'anno si concluderà con l'inaugurazione del restaurando organo a canne a trasmissione meccanica Tamburini conservato nella chiesa abbaziale. Per l'occasione il direttore della Cappella Musicale Pontificia Sistina Mons. Giuseppe Liberto ha omaggiato la comunità parrocchiale con la composizione dell'Inno a San Martino di Tours, scritto dalla famosa badessa del monastero Mater Ecclesiae di Orta San Giulio, M. Annamaria Cànopi. Il sindaco Luigi Munno e tutta l'amministrazione comunale saranno molto vicini alla comunità dei fedeli e contribuiranno alla buona riuscita di questo evento storico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento