rotate-mobile
Cultura

Api lancia Concorso musicale dedicato a Nino Oliviero

Napoli - La sezione “Arte & cultura” dell’Api Napoli, in collaborazione con la Camera di Commercio di Napoli, bandisce il 1° Concorso di composizione “Intorno a Nino Oliviero”, per la selezione di una composizione musicale che farà da colonna...

La sezione “Arte & cultura” dell’Api Napoli, in collaborazione con la Camera di Commercio di Napoli, bandisce il 1° Concorso di composizione “Intorno a Nino Oliviero”, per la selezione di una composizione musicale che farà da colonna sonora ad un filmato originale dedicato all’artista.
La finalità del concorso è quella di stimolare un’operazione culturale che, a partire da un brano della tradizione musicale napoletana, possa favorire la più ampia commistione di generi, senza limiti e preclusioni di sorta.
Il concorso è rivolto a compositori di ogni età e nazionalità, i quali, con un organico massimo composto da pianoforte, violoncello e sax, potranno riadattare liberamente il brano originale di Oliviero “Nu poco `e sole!...”
Una qualificata Commissione, composta da noti esponenti del panorama culturale locale, come Ninni Pascale e Gigi Oliviero, esaminerà i brani pervenuti per stabilire il vincitore del concorso, cui andranno in premio 500 euro e l’opportunità di partecipare alle attività di registrazione della propria composizione presso la prestigiosa etichetta “Polosud” di Napoli e di montaggio del brano su un documentario dedicato a Nino Oliviero, presso gli studi televisivi “Studio Zero TV” di Roma.
Il concorso di composizione rientra nell’ambito di un progetto più vasto, dal titolo “Intorno a Nino Oliviero” e promosso dalla sezione “Arte & Cultura” dell’Api Napoli per celebrare una figura ritenuta fondamentale nel panorama musicale napoletano. Tra le iniziative previste, che culmineranno in una serata evento, vi sono una mostra di fotografie e spartiti autografi, la presentazione di una pubblicazione sull’autore, la proiezione del documentario girato da Gigi Oliviero con la colonna sonora vincitrice ed un concerto con le musiche più celebri e le rielaborazioni pervenute al concorso.
«L’obiettivo di questo progetto - ha dichiarato Giuseppe Zimbardi, responsabile. della sezione “Arte & Cultura” dell’Api Napoli - è quello di fornire un contributo piccolo, ma concreto, alla diffusione della tradizione musicale napoletana “rinnovata” e “vivificata” nel contatto con le nuove generazioni, apportatrici di gusti e stili nuovi, più consoni all’attualità».Per partecipare al concorso, occorre ritirare lo spartito ed il modulo di iscrizione presso l’Api Napoli, Centro Direzionale isola C/2 sc. B int. 33 Via G. Porzio 80143 Napoli, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:30 alle 13:30 e dalle 14:30 alle 18:00 o scaricare i documenti dal sito www.api.napoli.it alla sezione “Iniziative”.
Le partiture candidate dovranno essere inviate in duplice copia al 1° Concorso “Intorno a Nino Oliviero”, presso l’Api Napoli, entro e non oltre il 20/04/2007. La consegna potrà avvenire direttamente a mano o tramite raccomandata A/R, nel qual caso farà fede la data del timbro dell’Ufficio postale di partenza.
Il maestro Nino Oliviero – breve profiloUno dei maggiori musicisti napoletani del ‘900, Nino Oliviero (1918-1980) fu autore di celebri canzoni del repertorio partenopeo, come “Nu quarto ‘e luna”, “O ciucciariello”, “Tristezza ‘e vierno”, “Giuvanne cu ‘a chitarra”, composte su versi di grandi poeti dell’epoca, come Ferdinando Russo o Roberto Murolo.
Ma fu anche prestigioso autore di colonne sonore, divenute famose in tutto il mondo. Con il suo brano “Mondo cane”, ribattezzato in USA “More” e divenuto un cavallo da battaglia di Frank Sinatra, ottenne nel 1963, primo musicista italiano, la nomination agli Oscar. Vinse anche due Premi “Grammy”.
Fondò, con lungimiranza da vero imprenditore, lo studio di produzione “STUDIO ZERO TV” ed una casa editrice, attualmente gestiti con successo dai figli Maurizio e Gigi. Gigi Oliviero, regista di chiara fama specializzato nel settore del turismo, ha prodotto e realizzato innumerevoli documentari e servizi in tutto il mondo, tra i quali quelli per “Sereno Variabile” di Rai 2.
La sezione “Arte & cultura” dell’Api NapoliVoluta fortemente dal consigliere Api Napoli, Giuseppe Zimbardi, la sezione “Arte & Cultura” nasce nel 2002 per promuovere progetti di ampio respiro, volti al consolidamento fra due mondi potenzialmente complementari, quello dell’impresa e quello della cultura. Fiore all’occhiello della sezione è la collana editoriale “L’impresa del racconto, il racconto dell’impresa”, giunta alla terza pubblicazione con “L’ombra del leopardo” di Mimmo Caratelli (che il primo marzo sarà presentato a Napoli, alla Feltrinelli), dopo “Il tracco dello Jevons”, di Giovanni Nurcato , e “Monna Chisciotte” di Davide Morganti.
Altre attività promosse: il concorso pubblico di grafica “Cultura, impresa e territorio”, per dotare la sezione di un proprio logo; il progetto “Girogirotondo cambia il mondo”, per avvicinare i bambini al linguaggio dell’illustrazione d’autore ed alla dimensione femminile; e la mostra collettiva “Centro in arte”, divenuta momento di aggregazione culturale e di valorizzazione del Centro Direzionale.***

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Api lancia Concorso musicale dedicato a Nino Oliviero

CasertaNews è in caricamento