menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al Pan MilleunaCina: il festival dedicato alla cultura cinese

Napoli - Con le straordinarie 120 immagini di un reportage in Cina del 1989del maestro della fotografia Mimmo Jodicee il concerto Melodie Celesti alla corte di Turandotdei giovani musicisti cinesi borsisti del Conservatorio di San Pietro...

Con le straordinarie 120 immagini di un reportage in Cina del 1989del maestro della fotografia Mimmo Jodicee il concerto Melodie Celesti alla corte di Turandotdei giovani musicisti cinesi borsisti del Conservatorio di San Pietro aMajellaseguito dalla lettura nella traduzione in lingua napoletana del raccontoGina (A Jin) dello scrittore Lu Xun del 1934 dell'attrice Cinzia Mirabellaparte lunedì 4 novembre al Pan di Via dei Mille il festival MilleunaCina
Parte lunedì 4 novembre negli spazi e le sale del Pan di Via dei Mille 60 lanuova edizione di MilleunaCina, il festival dedicato alla culturacontemporanea e di tradizione cinese ideato e diretto da Annamaria Palermoper l'Istituto Confucio dell'Università degli Studi di Napoli L'Orientale.La giornata si aprirà alle 17.30 alla Sala 8 al primo piano di PalazzoRoccella con la cerimonia di presentazione del festival, alla qualeinterverranno il direttore Annamaria Palermo, il Rettore dell'Universitàdegli Studi di Napoli L'Orientale, Lida Viganoni, il Consigliere Culturaledell'Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia, Zhang Jianda,l'Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, ilSoprintendente per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico eper il polo museale di Napoli, Fabrizio Vona, e il vice Direttoredell'Istituto Confucio di Napoli, Gong Longsheng.
Il programma di lunedì 4, sul tema Impressioni Cinesi, partirà alle 18.30con il concerto Melodie Celesti alla corte di Turandot, una serie di branimusicali eseguiti da un ensemble di giovani musicisti cinesi borsisti alConservatorio San Pietro a Majella di Napoli, seguito dal readingdell'attrice Cinzia Mirabella del racconto del 1934 A Jin dello scrittore LuXun, proposto nell'inedita traduzione in lingua napoletana: Gina.A seguire, alle 19.30 circa, grande ospite della giornata, il maestro MimmoJodice, del quale il festival propone le proiezioni di 120 fotografie da luirealizzate in Cina nel 1989, che verranno illustrate e commentate dallostesso Jodice con Lucia Caterina e Annamaria Palermo.

Il programma di martedì 5, seconda giornata del festival dedicata al tema Lemontagne e le acque - Shanshui, partirà alle 15.30 alla Sala conferenze alterzo piano del Pan, con la proiezione del film di animazione, Sensazionidalla montagna e dall'acqua (Shanshui qing) del 1988, del regista Te Wei. In19 minuti di durata il film racconta la storia di un maestro e il suodiscepolo sul tema della trasmissione del sapere, ambientato in un paesaggiodi perfetta armonia tra natura e uomo che colpisce per la potenza e la forzadelle immagini, di un genere molto popolare del quale il regista Te Wei èuno dei massimi esponenti.
Dalle 15.30 alle 17.00 per lo spazio dedicato al pubblico dei piccoli,l'area Salvate i bambini parte con il laboratorio sull'uso dell'abaco cinesee la cerimonia del tè condotti dalla Prof. Liu Manman.Per la sezione cinema, alle 17.30, proiezione del film documentario Beijingbesieged by the waste (Wei cheng laji) del 2011, del regista Wang Jiuliang.Un documentario impressionante sulla devastazione del paesaggio urbano eagricolo in Cina e di denuncia degli squilibri ambientali e sanitariprovocati dai processi di modernizzazione e dalla cementificazione espansa.La durata è di 70mn. Alle tradizioni e alle scuole della Pittura diPaesaggio in Cina è dedicata la conferenza prevista alle 17.30 alla Sala 9al primo piano del Pan, con interventi e relazioni di Yao Yuliang, docentedi Calligrafia e Pittura dell'Istituto d'Arte dello Shandong di Jinan, e diChiara Visconti, docente di Archeologia e Storia dell'Arte Cinese, e PietroDe Laurentis, docente di Filologia Cinese, dell'Università degli Studi diNapoli L'Orientale. A seguire, alle 18.30 circa, inaugurazione della mostracurata da Yao Yuliang, Shanshui. Le montagne e le acque. Pitturatradizionale del paesaggio. Una inedita esposizione di paesaggi appartenentialla codificata tradizione pittorica shanshui: letteralmente, appunto,montagne e acque.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento