Cultura

Archeoclub Sede di Atella 'Arturo Fratta' - Bimillenario della morte di Augusto 14 dC - 2014

Succivo - La sede comprensoriale di Atella "Arturo Fratta" di Archeoclub d'Italia, istituita nell'aprile 1976, fortemente impegnata nella conoscenza, tutela e valorizzazione dell'Agro Atellano, a partire dalle iniziative per l'istituzione del...

La sede comprensoriale di Atella "Arturo Fratta" di Archeoclub d'Italia, istituita nell'aprile 1976, fortemente impegnata nella conoscenza, tutela e valorizzazione dell'Agro Atellano, a partire dalle iniziative per l'istituzione del museo acheologico con sede in Succivo, continua gli appuntamenti con la Storia.
Ricorrendo quest'anno il bimillenario della morte di Augusto (Nola, 19 agosto 14) ha inteso legare l'avvenimento al momento storico che il territorio sta vivendo come Terra dei Fuochi, un tempo Campania Felix.
Atella, patria delle Fabulae,è universalmente conosciuta anche per l'episodio della lettura delle Georgiche - il poema dei campi e della pace - da parte di Virgilio ad Ottaviano nell'agosto del 29 a.C..
Utilizzando i princìpi della conoscenza, della tutela e della valorizzazione dei beni culturali, dell'ambiente e del paesaggio, il progetto "Augusto, la Campania Felix e il sogno spezzato: storia e declino di una terra che deve rinascere" si presenta con tutte queste caratteristiche per stimolare le istituzioni pubbliche e private, la politica, a condividerlo e a fare presto. Si faccia presto per evitare la tragedia delle morti. Si salvi il territorio, l'agricoltura, si valorizzi la cultura come risorsa per l'occupazione, soprattutto quella giovanile, partendo dalla realizzazione del progetto del Parco Archeologico e Ambientale di Atella, improvvisamente sospeso. Al Museo Archeologico dell'Agro Atellano in Succivo, dal 20 settembre al 20 ottobre 2014, una mostra illustrerà i diversi momenti dell'agricoltura dalla preistoria ai giorni nostri (Terra Felix) mentre fotografie, anche inedite, di Mauro Pagnano documenteranno la Terra dei Fuochi, le vittime e l'impegno di don Maurizio Patriciello, parroco di San Paolo Apostolo in Caivano, contro i seminatori di morte.

La mostra, che sarà accompagnata da incontri e giornate di studio, è realizzata con il contributo del Comune di Succivo ed è autorizzata dalla Soprintendenza archeologica di SA. AV. BN. e CE . La giornata di presentazione del Progetto avrà luogo nell'Auditorium Paolo VI di Succivo sabato 20 settembre2014. Per l'occasione la prof.ssa Maria Grazia Iodice (Università di Roma, Sapienza) è stata invitata a parlare di Vite e Viticultura in Virgilio, argomento trattato nel secondo libro delle Georgiche. Il bimillenario della morte di Augusto è ricordato nella mostra anche con un pannello in cui è riprodotto un articolo di Mons.Bruno Forte pubblicato su il Sole 24 ore di domenica 20 luglio 2014: L'accelerazione della politica vero fattore di rinnovamento. In esso l'Arcivescovo di Chieti-Vasto sottolinea la grande efficacia dell'azione politica dell'Imperatore e la sua "singolare modernità".
Giuseppe Petrocelli, presidente della sede di Atella "Arturo Fratta"di Archeoclub d'Italia, conservatore onorario della Biblioteca di Studi Virgiliani "Francesco Sbordone"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Archeoclub Sede di Atella 'Arturo Fratta' - Bimillenario della morte di Augusto 14 dC - 2014

CasertaNews è in caricamento