menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
091354_Scorcio_Castello

091354_Scorcio_Castello

'La luce ed il Paesaggio', si inaugura mostra al Castello di Casapozzano

Orta di Atella - Tra le bellezze e le sorprese che possono offrire i borghi della Regione Campania, immerso nei colori e nei sapori di un'antichità resistente ai tempi moderni, si erge nello splendore di un borgo medioevale, il secolare Palazzo...

Tra le bellezze e le sorprese che possono offrire i borghi della Regione Campania, immerso nei colori e nei sapori di un'antichità resistente ai tempi moderni, si erge nello splendore di un borgo medioevale, il secolare Palazzo Ducale Capece-Minutolo, comunemente chiamato, Castello di Casapozzano.
Immobile Riconosciuto di pregio storico Architettonico dal Ministero dei Beni Culturali e per questo sottoposto a vincolo.
Il Castello di Casapozzano nasce nel 1100 come torre di guardia della Baronia normanna.Nel 1300 fu ristrutturato dal Cardinale Enrico Capece Minutolo e successivamente fu ancora ristrutturato dalla Nobildonna Alicia Higgins, sposata con il Duca Vincenzo Capece Minutolo, duca di Miranda. Successivamente fu dimora della marchesa di Bugnano Clotilde Capece Minutolo, sino ad arrivare ai duchi del Balzo.
Il nome del Castello di Casapozzano deriva dalla particolare caratteristica del luogo: il territorio, all'epoca, era ricco di pozzi. La direzione Artistica della struttura organizzerà il Vernissage, nella splendida cornice del Castello di Casapozzano, per la mostra delle opere dell'Artista dott. Raffaele Amato "LA LUCE ED IL PAESAGGIO" Atmosfere ed emozioni nella Fotografia Moderna. L'inaugurazione della mostra avrà luogo il 22 Marzo alle ore 19,00 presso il Castello di Casapozzano sito in Orta di Atella alla Via Bugnano n. 19.
Per gli organi di informazione è prevista anche una presentazione, conferenza stampa alle ore 11,30 del 18/03/2014.I visitatori potranno ammirare le opere in mostra, organizzate ed istallate in tre sezioni che occuperanno livelli diversi di esposizione nel Castello. Una prima sezione è dedicata alle immagini panoramiche a colori su tela (prevalenti scorci di costiera amalfitana), una seconda parte sarà dedicata ad opere in bianco e nero (applicazione dell' HDR nell'espressione monocromatica). Un ultima sezione, che verrà allestita nell'ex scuderia del Castello, avrà un tema sociale legato alla Terra dei Fuochi, in particolare al territorio di Cesa. In un excursus temporale verranno mostrate vecchie cantine a testimonianza del passato, cumuli di rifiuti tossici plastificati per il dramma del presente, aziende agricole splendidamente attive nella coltivazione della vite e nella vinificazione del famoso Asprino per una concreta proiezione in un positivo futuro.
Le opere, di taglio fotonaturalistico, rappresentano scatti prevalentemente di panorami e marine. L'artista, affascinato dalla resa della gamma dinamica e dalla tecnica HDR, la interpreta al di fuori da linee convenzionali. L'idea da cui l'Artista prende le mosse era il tentativo di rendere nelle sue foto l'intera gamma di venti stop che l'occhio umano riesce a percepire, superando i limiti degli odierni sensori che al massimo possono abbracciarne 8-10. In fase di ripresa scatta cinque immagini con diverse coppie tempo/diaframma tenendo la macchina fotografica sul cavalletto. Quando l'Artista giunge alla certezza di aver imprigionato tutta la gamma dinamica, fonde l'insieme in un'unica immagine.Il prodotto di questo lavoro è un immagine con tratti pittorici, che viene trasferita su tela in grandi formati.

Il suggestivo scenario dell'antico borgo di Casapozzano, il maestoso palazzo nobiliare, circondato dal fossato e dall'imponente cinta muraria, i caratteristici comignoli di tradizione irlandese, costituiscono la magnifica cornice che accoglierà opere e visitatori. Sarà entusiasmante sentir risuonare, tra le antiche mura del Castello di Casapozzano e i suoi splendidi scorci architettonici, voci che portano ulteriori testimonianze d'arte e bellezza.La Castello di Casapozzano, nel promuovere l'arte contemporanea, con l'intento di proporre il bello in ogni sua forma, sostiene da anni progetti innovativi, coniugando il "fare impresa" ad aspetti sociali e culturali. La mostra delle opere potrà essere visitata, con ingresso gratuito, dal Martedì al Venerdì dalle 16,00 alle 20,00, il Sabato e la Domenica dalle 11.00 alle 20.00, sino al 16 Aprile.
La location ospita il ristorante "Antica Locanda del Pozzo", dove il vostro palato potrà gustare, ogni fine settimana, i più antichi sapori della tradizione campana.L'immenso parco, la piscina ed il giardino delle rose faranno da sfondo incantevole ai meravigliosi momenti passati all'aperto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento