menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
131713_corno_reggia

131713_corno_reggia

Il 'Corno della discordia': odiato dai casertani ma amato dai turisti

Caserta - E' stato chiamato il "Corno della discordia" in quanto ha creato tensioni fortissime tra il Sindaco Del Gaudio e la Soprintendenza di Caserta. Stiamo parlando della installazione del maestro Lello Esposito, artista partenopeo di fama...

E' stato chiamato il "Corno della discordia" in quanto ha creato tensioni fortissime tra il Sindaco Del Gaudio e la Soprintendenza di Caserta. Stiamo parlando della installazione del maestro Lello Esposito, artista partenopeo di fama internazionale che ha realizzato l'opera che da ieri campeggia davanti alla facciata principale del Palazzo Reale di Caserta, in Piazza Carlo III. Ma le critiche più feroci arrivano dai cittadini casertani che giudicano nel migliore dei casi un colpo nell'occhio il corno, mentre alcuni arrivano a definire "un obbrobrio" l'opera di Esposito. Da quando è stata postata la foto del corno gigante sul profilo facebook del sindaco è stato un crecendo di critiche all'indirizzo del primo cittadino anche se sono in tanti che ne difendono la scelta e apprezzano la provocazione. Sicuramente l'installazione suscita curiosità soprattutto tra i turisti che hanno subito apprezzato la novità e lo dimostra il fatto che sono in tanti a mettersi in posa per farsi una foto con lo sfondo del corno rosso e del magnifico palazzo vanvitelliano.
"Attendiamo fiduciosi - ha dichiarato l'assessore al Turismo, ai Grandi Eventi e al Marketing Territoriale, Pasquale Napoletano - che i risultati annunciati nel vertice presso la soprintendenza si traducano in atti concreti. Il Mibac e i suoi rappresentanti hanno dimostrato di voler finalmente indirizzare a Caserta le risposte da mesi attese, frutto delle sollecitazioni che l'Amministrazione aveva fatto a nome di tutta la città, delle categorie produttive, delle istanze finalizzate alla valorizzazione della Reggia e di tutte le nostre bellezze, a partire da quel Reale Belvedere di San Leucio che da tempo vogliamo collegato efficacemente ai flussi turistici in arrivo alla Reggia. Siamo soddisfatti che il XIV Leuciana Festival Christmas Event - Holy Voices sia servito a richiamare l'attenzione che Caserta merita. Il nostro grazie, quello del sindaco e il mio personale, va al ministro Massimo Bray ma anche e innanzitutto all'onorevole Giovanna Petrenga, anche nella giornata festiva vicina alla città, nella testimonianza di una piena condivisione della nostra programmazione, tutta indirizzata a promuovere e valorizzare Caserta, come con il progetto Holy Voices. il nostro progetto, ideato e promosso in piena trasparenza secondo gli indirizzi forniti dalla Regione Campania, ha prodotto una rassegna che il direttore artistico Pierluigi Tortora ha saputo guidare sul percorso della valorizzazione di decine di artisti locali con lo sguardo aperto ad una visione nazionale e internazionale, affinché facesse da richiamo a Caserta: ciò che sta avvenendo fin dalle prime sue battute. E Holy Voices riserverà ancora sorprese ai casertani e a tutti coloro in arrivo a Caserta per il Natale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento