menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
131112_corno

131112_corno

Inaugurato il 'Corno' gigante davanti alla Reggia: scatta la protesta degli artisti locali

Caserta - E' stata inaugurata stamane, alle 12.00, in piazza Carlo III, quello che è stato definito il "Corno" più alto del mondo. "Good Luck, Caserta" è il titolo dell'opera ispirata alle sculture dell'artista Lello Esposito, il cui allestimento...

E' stata inaugurata stamane, alle 12.00, in piazza Carlo III, quello che è stato definito il "Corno" più alto del mondo. "Good Luck, Caserta" è il titolo dell'opera ispirata alle sculture dell'artista Lello Esposito, il cui allestimento è partito fin dalle prime ore di sabato. "Si tratta di un lavoro di un'artista - spiegano gli organizzatori degli eventi -considerato uno dei massimi esponenti del panorama creativo contemporaneo. Essendo il corno un portafortuna rappresenta certamente anche un modo di sdrammatizzare e augurare una migliore sorte a Caserta ed il suo territorio".
Una decisione, quella dell'amministrazione comunale di Caserta, che però ha suscitato molteplici polemiche e un forte attrito con la Soprintendeza di Caserta che sarebbe stata tenuta all'oscuro della decisione di installare l'opera proprio davanti alla facciata del Palazzo Reale. Pare, infatti, che l'installazione dell'enorme scultura non abbia avuto la necessaria autorizzazione da parte degli uffici amministrativi della Reggia.

Come se non bastasse, prima dell'inaugurazione del "Corno" gigante, c'è stata una manifestazione di protesta da parte di alcuni artisti locali capitanati dal casertano Mimmo Vastano, che ha animatamente esternato il proprio disappunto sia per la scelta dell'opera (considerata molto partenopea e poco casertana) e sia per il fatto che gli artisti casertani non sarebbero stati coinvolti in questo evento. Polemica alla quale il sindaco del Gaudio ha prontamente risposto spiegando che l'installazione è una chiara "provocazione" necessaria ad alimentare anche un pubblico dibattito. "Inoltre - ha ironizzato il primo cittadino - è singolare questa protesta da parte di chi nei mesi passati non si è visto quando noi cercavamo di candidare la nostra città a capitale europea della cultura. La scultura resterà lì per tutto il periodo natalizio e poi i casertani decideranno una collocazione definitiva".
Presente all'inaugurazione anche lo stesso artista Lello Esposito che, commentando la protesta inscenata anzitempo, ha spiegato come gli artisti siano spesso molto gelosi fra di loro. "Questo rosso - ha continuato - è beneaugurante ed è oltre al colore del sangue, anche il colore dei pomodori della nostra terra, il colore della lava".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento