menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
124641_sanbiagio

124641_sanbiagio

I Corteo Storico in Onore di San Biagio Compatrono di Grazzanise

Grazzanise - Nell'anno 30° Anniversario dell'erezione della facciata marmorea della Chiesa Madre di Grazzanise e nel 10° anniversario del restauro del trittico della Madonna della Consolazione che pone a capo del Paese i Santi Giovanni Battista e...

Nell'anno 30° Anniversario dell'erezione della facciata marmorea della Chiesa Madre di Grazzanise e nel 10° anniversario del restauro del trittico della Madonna della Consolazione che pone a capo del Paese i Santi Giovanni Battista e Biagio di Sebaste, numerose sono le iniziative che vedono coinvolte la stessa Parrocchia della Chiesa Madre del Paese con le sue associazioni e il comitato festa.
Il Prof. Tiziano Izzo nella sua opera di personale di rivalorizzazione delle radici storiche del capoluogo dei Mazzoni, ha pensato di organizzare, con l'aiuto della teens'park e la partecipazione del comitato di San Giovanni, un primo corteo storico dedicato alla figura del compatrono San Biagio Vescovo, medico e Martire di Sebaste che morì nel 316 per testimoniare la sua fede di capo di una comunità cristiana che ormai si avviava alla libertà di culto grazie all'editto di Costantino.
Il Prof. Izzo ha questa volta chiesto anche a nome del Parroco, don Giuseppe Lauritano, di invitare i Trombonieri di Sant'Anna di Cava de' Tirreni che con loro armi, bandiere e tamburi faranno da corona ai figuranti e agli attori della teens'park e teatro delle folli idee associazioni grazzanisane.vIl Sodalizio storico vanta diverse collaborazioni a carattere nazionale e internazionale e darà luogo ad uno spettacolo di arcani suoni che serviranno a dare lustro e gioia ad una giornata che meriterebbe più attenzione.La manifestazione seguirà alle tre messe in onore del Santo Compatrono, l'ultima delle quali alle 17.30 vedrà anch'essa la benedizione del Pane di San Biagio per invocare la protezione contro il mal di gola. La Gola poi sarà unta con l'olio benedetto e dedicato al Santo guaritore.
L'intento del prof. Izzo con queti giovani attori è anche di lanciare un messaggio di Speranza contro ogni malattia spirituale, sociale e le tante fisiche che ultimamente sono aumentate perchè l'uomo non si fa più custode del creato ma sfruttatore di esso. Una carezza sui nostri Mazzoni a nome di colui che con una carezza guarì un fanciullo che stava soffocando.

San Biagio insegna a Grazzanise la coerenza sociale contro ogni ingiustizia e compromesso con il male in qualunque forma ci appaia e la forza guaritrice della fede e della preghiera che spesso viene a mancare.
Spesso i giovani delusi e privi di speranza si offrono agli idoli di oggi che sono alcool, gioco d'azzardo, droghe e signorotti locali.Una Vita libera è fondata su una retta coscienza e se si è credenti sul Vangelo per il quale Biagio come Giovanni Battista o altri santi hanno dato la vita per amore dello stesso Cristo.Un Cristiano è un uomo moderno e rinnovato e questo è il messaggio che questi giovani trombonieri e attori vogliono lanciare, dove ci si può divertire anche con il teatro e farne insieme alla danza motivo di preghiera e di promozione umana e sociale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento