Cultura

Tastiere virtuose e tecnologiche allAutunno Musicale

Caserta - Il quarto week end dell'Autunno Musicale di Caserta, tradizionale rassegna dell'Associazione Anna Jervolino, presentata quest'anno insieme agli Itinerari Barocchi dell'Orchestra da Camera di Caserta nell'ambito del Progetto Suoni &...

120309_Alessandro_Marino_3

Il quarto week end dell'Autunno Musicale di Caserta, tradizionale rassegna dell'Associazione Anna Jervolino, presentata quest'anno insieme agli Itinerari Barocchi dell'Orchestra da Camera di Caserta nell'ambito del Progetto Suoni & Luoghi d'Arte, propone un trittico di concerti alla contemporaneità all'insegna della musica per tastiera che dal clavicembalo di Domenico Scarlatti e Carl Ph. E. Bach passa per il virtuosismo pianistico ottocentesco e giunge alle tastiere elettroniche , keyboards & programming orchestra nella pièce Nativies.
Venerdì 23 novembre alle ore 19.30 alla Chiesa dei SS. Rufo &Carponio di Capua avrà luogo la pièce Nativies a cura dell' Ensemble Dùnedain composto da Monica di Siena voce e Simone Maggio pianoforte, keyboards & programming orchestra. La pièce, realizzata da un'idea di Monica Maria di Siena con testi da canti dei nativi americani e dal discorso di Chief Seattle (traduzioni di Mario Corradini, Fidel Olivieri, Monica di Siena e Adriana Artacho) e le musiche di Simone Maggio , nasce ".. da una profonda risonanza con l'essenza dell'anima dei "nativi d'America. Filo conduttore sono i canti di varie tribù è il discorso di Chief Seattle, il primo ( e forse insuperato per bellezza) discorso in difesa del pianeta, che parla della poesia intessuta nella nostra memoria genetica e ci avvicina ad una parte che la più sofisticata delle tecnologie non potrà mai ( per nostra fortuna) sostituire: la nostra irriproducibile, non misurabile, non sostituibile qualità di esseri umani?"

Sabato 24 novembre alle ore 19.30 al Museo Campano di Capua la clavicembalista Emilia Fadini terrà il secondo dei concerti del Ciclo Splendori del '700; in programma sonate di Domenico Scarlatti e Carl Ph. E. Bach.Ideale prosecuzione dell'evento sarà il seminario sul tema Accentuazione in Musica tra '700 e 800 che Emilia Fadini terrà domenica 25 novembre alle ore 11.00 sempre al Museo Campano e che rientra nel progetto Educational dell'Autunno Musicale. In tale occasione sarà anche presentato il saggio di Emilia Fadini e Maria Antonietta Cancellaro "L'Accentuazione in Musica / Metrica classica e norme sette - ottocentesche" edito da Rugginenti Editore. "??intendiamo affrontare un aspetto importante della prassi esecutiva settecentesca - l'accentuazione in musica - basandosi sullo studio delle norme redatte nel secolo XVIII e nei primi decenni del XIX. Poniamo particolare attenzione ai rapporti esistenti tra prassi musicale e metrica poetica ritenendo che l'accentuazione, intesa come modalità di organizzazione della frase musicale, sia condizionata non solo da fattori di natura ritmico - armonica ma anche da principi propri della metrica, arte della misura, che regola la composizione dei versi poetici."
Domenica 25 novembre alle ore 11.30 alla Chiesa dei SS. Rufo & Carponio di Capua per il terzo concerto di Pianofestival è di scena il pianista Alessandro Marino vincitore del Premio Nuove Carriere 2010 del CIDIM - che collabora alla realizzazione dell'evento -. Il pianista eseguirà un programma all'insegna del virtuosismo ottocentesco che partendo dalle variazioni su tema dal Falstaff di Salieri di Ludwig van Beethoven passa per la Chanson Boheme da Carmen / dalla Carmen di George Bizet di Moritz Moszkowski, la Siciliana da I vespri siciliani di G. Verdi di Joachim Raff, la Rapsodia ungherese n. 14 di Franz Liszt, The Union, Souvenir de Porto Rico e Tournament Galop di Louis Moreau Gottschalk e giunge alla Rapsodia in blu di George Gershwin.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tastiere virtuose e tecnologiche allAutunno Musicale

CasertaNews è in caricamento