menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Dolore sotto chiave', Teatro Civico 14 inaugura nuova stagione

Caserta - Una nuova produzione di Teatri Uniti apre la Stagione 2014/15 del Teatro Civico 14 di Caserta. Un dittico realizzato nel nome di Eduardo De Filippo, a trent'anni dalla sua scomparsa, che riunisce i due atti unici Dolore sotto chiave e...

Una nuova produzione di Teatri Uniti apre la Stagione 2014/15 del Teatro Civico 14 di Caserta. Un dittico realizzato nel nome di Eduardo De Filippo, a trent'anni dalla sua scomparsa, che riunisce i due atti unici Dolore sotto chiave e Pericolosamente.
Con questa messinscena, Francesco Saponaro, regista di lunga consuetudine con la drammaturgia napoletana, da Scarpetta a Moscato, fino al successo internazionale di Chiòve di Pau Mirò e dell'edizione castigliana di Io,l'erede, affronta un Eduardo meno frequentato, dove incombe, silenzioso, il tema della morte (sia essa reale, presunta o, semplicemente invocata) tra sfumature grottesche colorate di umorismo nero. Lo spettacolo si arricchisce di un'ouverture, adattamento in versi e in lingua napoletana della novella del 1914 di Luigi Pirandello I pensionati della memoria. In scena, dal 3 al 5 ottobre 2014, tre interpreti Tony Laudadio, Luciano Saltarelli e Giampiero Schiano. Scene e costumi Lino Fiorito, luci Cesare Accetta, suono Daghi Rondanini.

Dopo l'anteprima a Caserta, lo spettacolo debutterà in prima nazionale a Milano, Piccolo Teatro Studio dal 10 al 19 ottobre e, ancora, in tournèe a Salerno (Teatro Ghirelli, 24,25,26,27 ottobre 2014) e a Roma, il 29 ottobre, nella forma originale di radiodramma in diretta dalla sala A di via Asiago per Il Teatro di Radio 3, ed il 30 ottobre, in un'anteprima al Teatro Vascello, nella programmazione de Le vie dei Festival. Ulteriori debutti, già confermati per il 2015, saranno: Ravenna (Teatro Rasi, 3 marzo 2015), Barcellona (Teatro Lliure, 6,7,8 marzo 2015), Napoli (Teatro San Ferdinando, 10, 11, 12, 13, 14, 15 marzo 2015). Si segnala inoltre che il 31 ottobre, in occasione del trentesimo anniversario della scomparsa di Eduardo, andrà in onda su Rai 5 il documentario Eduardo la vita che continua, diretto da Francesco Saponaro, prodotto da Rai Cinema e Digital Studio in collaborazione con Teatri Uniti.
Dolore sotto chiave nasce come radiodramma nel 1958, andato in onda l'anno successivo con Eduardo e la sorella Titina nel ruolo dei protagonisti, i fratelli Rocco e Lucia Capasso. Viene portato in scena due volte con la regia dell'autore, con Regina Bianchi e Franco Parenti nel 1964 (insieme a Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello) per la riapertura del Teatro San Ferdinando di Napoli e nel 1980 (insieme a Gennareniello e Sik-Sik) con Luca De Filippo e Angelica Ippolito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento