Cultura

Per i presepi di Antonio Ievoli boom di prenotazioni: Il mio grande desiderio? Una galleria espositiva

Marcianise - Boom di prenotazioni e offerte per i presepi di Antonio Ievoli che ha annunciato di volersi impegnare in ulteriori iniziative benefiche il cui ricavato andrà ancora devoluto a quanti in difficoltà a seguito della forte crisi che...

104610_presepe_bottiglia_ievoli

Boom di prenotazioni e offerte per i presepi di Antonio Ievoli che ha annunciato di volersi impegnare in ulteriori iniziative benefiche il cui ricavato andrà ancora devoluto a quanti in difficoltà a seguito della forte crisi che attanaglia numerose famiglie. Una corsa alla solidarietà a cui la città e non solo ha dimostrato di voler aderire in vero spirito di carità cristiana. Una raccolta, quella di Ievoli, che comprende numerose opere d'arte a cui si è dedicato per oltre trent'anni. Lavori minuziosi, migliaia di pezzi realizzati a mano, opere di grande maestria ma anche di grande pazienza che costiuiscono un patrimonio culturale vero e proprio: quello del valore cristiano del santo Natale. Per i presepi di grosse dimensioni, l'artista marcianisano, impegnato da sempre nel soccorso ai poveri in ogni forma, e incoraggiato dalla forte adesione alla sua recente iniziativa, ha espresso il desiderio di vedere le sue opere presepiali, circa mille, insieme a quelle di altri artisti che aderiranno al progetto, sistemate in una galleria espositiva del presepe che vedrebbe organizzata, a seguito della sua personale donazione degli stessi, ad enti ed istituzioni pubbliche e religiose. "E' il mio desiderio più grande - ha scritto Antonio Ievoli in una lettera indirizzata ad enti pubblici e anche a referenti della santa sede - concretizzare questo sogno, affinché le offerte raccolte per visitare il museo del presepe, potessero contribuire al fabbisogno dei poveri e delle nuove famiglie indigenti."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per i presepi di Antonio Ievoli boom di prenotazioni: Il mio grande desiderio? Una galleria espositiva

CasertaNews è in caricamento