menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
104325_spaghetti_story

104325_spaghetti_story

Spaghetti story, il film del Martedi' al cineforum di Caserta FilmLab

Caserta - Oggi 8 aprile Caserta FilmLab presenterà al Duel Village Spaghetti story per il consueto appuntamento del martedì, alle 18.00 e alle 21.00. Solo 15mila euro di budget e solo 11 giorni per girarlo hanno fatto di questo film, nel giro di...

Oggi 8 aprile Caserta FilmLab presenterà al Duel Village Spaghetti story per il consueto appuntamento del martedì, alle 18.00 e alle 21.00. Solo 15mila euro di budget e solo 11 giorni per girarlo hanno fatto di questo film, nel giro di poche settimane, il fenomeno cinematografico del momento, ormai diventato un caso. Inoltre, ha riscosso grande successo al festival di Roma. Spaghetti story, un film a costo zero che racconta i 'giovani' precari. Il regista 39enne, Ciro De Caro così ha parlato della sua opera: "Rappresenta la mia generazione, non solo nella storia che racconta, ma anche nel modo in cui è stato realizzato, con pochi soldi. Racconto di ragazzi che conducono vite dagli orizzonti ristretti, ma che hanno animi non ancora corrotti, non ancora gretti, e che, anche se stretti in grandi difficoltà, scelgono di correre in aiuto di chi ne ha ancora di più". Il protagonista Valerio (Valerio di Benedetto) si arrangia con impieghi part-time e spera, prima o poi, di poter vivere del proprio lavoro: l'attore. Il suo amico Scheggia (Cristian Di Sante) vive ancora con la nonna, ma sa già come crearsi "una posizione". Serena (Sara Tosti) è una studentessa, ma vorrebbe costruire una famiglia con Valerio. Giovanna (Rossella D'Andrea) lavora come massoterapista, ma sogna di diventare chef di cucina cinese. Ognuno giudica l'altro, ed è cieco di fronte alle proprie esigenze e potenzialità. A cambiare un po' le loro vite sarà la giovane prostituta cinese Mei Mei (Deng XueYing). Il film, primo lungometraggio del regista romano Ciro De Caro, parla sicuramente della precarietà giovanile, ma lo fa in maniera inedita, semplice, genuina. Proprio come un piatto di spaghetti. Una storia italiana raccontata all'italiana, sull'essere positivi a dispetto di un contesto. Prima della visione delle 21, il direttore artistico Francesco Massarelli ospiterà un breve intervento e la proiezione di una piccola videoclip dei rappresentanti del centro sociale Ex Canapificio sul tema del macrico, in vista del prossimo consiglio comunale dell'11 aprile in cui bisognerà decidere la reale destinazione urbanistica dell'immensa area abbandonata e, quindi per l'occasione la cittadinanza tutta è invitata a partecipare. Continua l'ormai collaudata collaborazione tra Caserta FilmLab e l'Ex Canapificio che spesso insieme sostengono temi sociali molto caldi come in questo caso del macrico per cui si auspica una futura riapertura, salvaguardando le immense potenzialità di questo polmone della nostra città conservandone appunto lo smisurato verde che custodisce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento