menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
102157_degregori

102157_degregori

De Gregori a Medimax: 'Dopo aver ascoltato De Andre' ho deciso di suonare'

(Bari) "Le prime canzoni di Fabrizio De Andrè, che ho scoperto a 15 anni, mi hanno spinto a provare a scrivere. Bob Dylan è un artista immenso che ha influenzato molto il mio modo di comporre e di cantare. Il segreto però credo sia quello di...

(Bari) "Le prime canzoni di Fabrizio De Andrè, che ho scoperto a 15 anni, mi hanno spinto a provare a scrivere. Bob Dylan è un artista immenso che ha influenzato molto il mio modo di comporre e di cantare. Il segreto però credo sia quello di prendere tutto da tutti". È un fiume in piena Francesco De Gregori nel corso di una lunga intervista con il giornalista Ernesto Assante. Le origini, gli anni '70 e '80, le collaborazioni con musicisti importanti come Dalla, De Andrè, Fossati e tanti altri, il futuro della musica alcuni dei temi al centro della chiacchierata durata circa un'ora. Un'ora densa di aneddoti del cantautore che "rinnega" questa definizione ("è una parola che non piace", ha detto) e segna la grande differenza tra canzone e poesia. "Tu sei un poeta è una frase che spesso mi dicono", ha sottolineato De Gregori. "Magari sono persone che non hanno mai letto poesie. La canzone vive di parole e musica, di una ritmica, di una interpretazione. Poesia e canzone sono cose molto diverse. La canzone insieme a cinema, arte contemporanea, televisione, pubblicità entra nella letteratura dei nostri tempi e contribuisce a formare la nostra cultura". Una sala piena di ragazzi e ragazze che ascoltano, nonostante siano passati oltre 40 anni dall'esordio, ancora le canzoni del cantautore romano. "Io ho imparato facendo musica, ho iniziato a suonare la chitarra e facevo schifo. Dopo tanti anni non so suonare bene ma sono capace di non far impazzire i miei musicisti", ha scherzato. "Grazie ai cantautori come Gino Paoli, Sergio Endrigo, Fabrizio De Andrè prima e alla nostra generazione è nata in Italia una canzone con un indirizzo più impegnato". Dopo le prove "casalinghe" De Gregori ha voluto subito un contatto con ascoltatori veri. "Il mio esordio è stato di fronte ad un piccolo pubblico nel Folk Studio di Roma. Le prime composizioni erano canzoni che mi piacevano anche perché ero privo di modestia", ammette De Gregori. Sono tanti i successi nella lunga carriera di De Gregori. "Arrivare a scrivere una canzone semplice è davvero difficile. Poi capita che magari tu ami un brano che invece non piace al pubblico o che magari il pubblico riscopre dopo un concerto o dopo un po' di anni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il violento impatto poi le fiamme, bilancio pesante: morto e feriti

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano in 24 ore ma ci sono 5 vittime

  • Cronaca

    Pizzo all'imprenditore, 2 arresti. "I soldi per Zagaria e 'ndrangheta"

  • Incidenti stradali

    Pasquale e Chiara tornano a casa dopo la tragedia in Toscana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento