menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

AL Duomo di Sessa suona Orchestra con Fedor Rudin

Castel Morrone - Sabato 13 dicembre alle ore 19.30 presso il Duomo di Sessa Aurunca proseguono I Concerti dell'Orchestra da Camera di Caserta diretta da Antonino Cascio con la partecipazione dei vincitori dei più importanti Concorsi internazionali...

Sabato 13 dicembre alle ore 19.30 presso il Duomo di Sessa Aurunca proseguono I Concerti dell'Orchestra da Camera di Caserta diretta da Antonino Cascio con la partecipazione dei vincitori dei più importanti Concorsi internazionali; ospite per l'occasione il violinista Fedor Rudin vincitore del premio Lipizer di Gorizia ed Ensecu di Bucarest. In programma un itinerario tra Napoli Vienna e Salisburgo con la Sinfonia dal Principe Ipocondriaco del napoletano Gennaro Astarita, autore pressoché dimenticato ma molto attivo all'epoca, sicura,mente tra i protagonisti di rilievo per l'esportazione in Europa dell'opera napoletana - rilevante la sua presenza alla corte di S. Pietroburgo -, la Sinfonia n. 10 in re maggiore di Franz Joseph Haydn, lavoro che ricalca il modello italiano di sinfonia d'opera in tre tempi ed il Concerto in la maggiore per violino e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart.Il concerto è realizzato in collaborazione con l'Associazione Mozart Italia sede di Sessa Aurunca. Orchestra da Camera di Caserta ha collaborato, tra gli altri, con Severino Gazzelloni, Pierre Pierlot, Gervase de Peyer, Maxence Larrieu, Jorg Demus, Lya De Barberiis, Mario Ancillotti, Edward H. Tarr, Peter Lukas Graf, Rodolfo Bonucci, Bruno Canino, Michele Campanella, Massimiliano Damerini, Cristiano Rossi, Andras Adorjan, Susan Milan, Claudia Antonelli, Alain Meunier, Paolo Bordoni, Rocco Filippini, Alexei Volodin, Herbert Schuch, Sir James Galway, Xavier de Maistre, Sergey Nakariakov. Ha proposto inediti di Da Capua, Sacchini, Sarro, Jommelli, Anfossi e Viotti. Ha tenuto concerti in Italia ed all'estero - Festival Cantelli, Festival Paganini, Vienna, Salisburgo / Mozarteum, Bratislava / Filarmonica - e ha suscitato lusinghieri apprezzamenti. Fondatore e direttore dell'Orchestra è Antonino Cascio: svolge prevalentemente l'attività concertistica con l'orchestra da camera di Caserta ed annovera collaborazioni con altre orchestre.

Fedor Rudin
"Un esempio brillante di arte violinistica" dice il Kölner Stadt Anzeiger di Fedor Rudin. Il violinista franco-russo Fedor Rudin, 22 anni, si sta rapidamente affermando come uno dei più dotati ed esaltanti solisti della sua generazione. Di recente ha vinto tre importantissimi concorsi internazionali, (Valsesia Musica, Premio Lipizer ed Henri Marteau), dopo aver ottenuto il primo premio anche in concorsi come il Postacchini, lo Spohr, lo Yankelevitched il Khachaturian. È stato l'unico violinista selezionato per il premio dell'Accademia Internazionale Estiva del Mozarteum nell'agosto 2014 come vincitore dei concorsi internazionali George Enescu di Bucharest e Qingdao in Cina. Sostenuto e promosso dalla rivista STRAD e dal canale di musica classica The Violin Channel, ha debuttato recentemente in sale prestigiose come l'Auditorium Stern a Carnegie Hall, New York, Cadogan Hall a Londra, Comédie des Champs Elysées a Parigi, Filarmonica di Colonia e Laeiszhalle di Amburgo, con orchestre di fama internazionale come la Sinfonica di Basilea, l'Orchestra nazionale dell' Opéra Bastille, la nazionale Bulgara, la Sinfonica della Bretagna, la Filarmonica diErfirt e la Sinfonica di Montreal. Ha partecipato ad importanti Festival violinistici in tutta Europa; cultore della musica da camera, Fedor è membro fondatore del Trio Fratres, definito " la nuova generazione della musica da camera" dalla stampa per l'insolita combinazione di violino, sassofono e pianoforte. L'ensemble si è affermato come vincitore di premi importanti in Germania e Francia. Fedor ha registrato un CD alla radio Bavarese ed ha impegni concertistici in Spagna, Romania, Venezuela, Repubblica Ceca e Singapore. Nato a Mosca nel 1992, Fedor Rudin, nipote del compositore Edison Denisov, ha studiato con Larissa Kolos, Miroslav Roussine, Svetlin Roussev e Zakhar Bron è attualmente allievo di Pierre Amoyal al Mozarteum di Salisburgo. Suona una copia del "Krautzer" Stradivari, costruita a Londra nella liuteria Florian Leonhard. Nel dicembre 2013 è diventato un laureato del fondo francese "Fondation d'entreprise Banque Populaire" .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento