menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
093552_don_buffolano

093552_don_buffolano

Don Buffolano prende possesso Duomo Casertavecchia

Caserta - Don Buffolano prenderà possesso canonico della nuova parrocchia oggi venerdì 12 dicembre, Festa della Madonna di Guadalupe, alle ore 18, durante una solenne celebrazione presieduta dal vescovo di Caserta Giovanni D'Alise , nella...

Don Buffolano prenderà possesso canonico della nuova parrocchia oggi venerdì 12 dicembre, Festa della Madonna di Guadalupe, alle ore 18, durante una solenne celebrazione presieduta dal vescovo di Caserta Giovanni D'Alise , nella suggestiva atmosfera che caratterizza l'antico borgo in prossimità delle festività natalizie straordinariamente allestito dagli operatori economici dell'antico borgo e dalla locale ProLoco. Quindi oggi 12 dicembre, alla presenza del vescovo di Caserta Giovanni D'Alise, don Nicola Buffolano prenderà possesso canonico quale parroco dell'antica cattedrale di Casertavecchia. Il giovane sacerdote, ordinato dal vescovo Nogaro il 14 aprile 2005, ha conseguito il dottorato in Teologia dogmatica a Roma presso la Pontificia Università Lateranense e insegna presso l'Istituto Superiore di Scienze Religiose "San Pietro" di Caserta. Nel mondo delle associazioni è vice assistente Unitalsi della sottosezione di Caserta, assistente ecclesiastico dell'associazione Convegni culturali "Maria Cristina di Savoia" e dell'associazione Medici Cattolici della diocesi di Caserta; da alcuni anni è confessore nella Cattedrale di Caserta, ed è ora padre spirituale del Seminario Vescovile, inoltre è referente diocesano per il Convegno Ecclesiale Nazionale di Firenze, dal titolo "In Gesù Cristo il nuovo umanesimo", che si terra il 9-13 novembre 2015. Il convegno affronterà il tema cambiamento culturale e sociale che caratterizza il nostro tempo, ispirandosi all'atteggiamento cui richiama quotidianamente papa Francesco: leggere i segni dei tempi e parlare il linguaggio dell'amore che Gesù ci ha insegnato. Solo una Chiesa che si rende vicina alle persone e alla loro vita reale pone le condizioni per l'annuncio e la comunicazione della fede. In questo orizzonte ricco di fermento e di attese, Don Nicola ha accettato il nuovo incarico condividendo il desiderio del vescovo di promuovere ulteriormente la vocazione ad essere polo di umanesimo e spiritualità cristiana dell'antico borgo di Casertavecchia, lì dove più di mille anni fa nacque la Chiesa casertana. Intanto sabato scorso don Buffolano si è congedato, in una partecipata liturgia, dalla parrocchia di Sant'Antonio in Caserta ricevendo un caloroso ringraziamento del lavoro pastorale svolto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento