Cultura

Il pittore aversano Giuseppe Tana, dona una grande tela raffigurante Papa Giovanni Paolo II

Calvi Risorta - Opere d'arte che diventano preghiera. Opere d'arte realizzate per pregare e ringraziare Dio. Il pittore Giuseppe Tana, 67 anni, di Aversa è convinto che si può pregare anche dipingendo un quadro. Per questo ha realizzato e donato...

Opere d'arte che diventano preghiera. Opere d'arte realizzate per pregare e ringraziare Dio. Il pittore Giuseppe Tana, 67 anni, di Aversa è convinto che si può pregare anche dipingendo un quadro. Per questo ha realizzato e donato gratuitamente a scuole, chiese e cappelle, bellissime tele a soggetto sacro e di buona fattura. E' il caso del bel ritratto di papa Woityla (Giovanni Paolo II) donato alla Cattedrale di Calvi Risorta. Un grande ritratto realizzato su tela invecchiata, dove il Santo Padre è raffigurata con mantella rossa. Un dono che si pone in vista della prossima santificazione del santo che avverrà il prossimo 20 ottobre in Piazza San Pietro a Roma.Giuseppe Tana, collaboratore scolastico presso il Liceo Classico "Cirillo" di Aversa (la madre Maria Iodice era di Sparanise), è diventato pittore per grazia ricevuta. "Anni fa, spiega, ebbi una grazia mentre mi trovavo ricoverato all'ospedale "Pascale" di Napoli a causa di un tumore; da allora ho deciso di ringraziare Dio con la pittura, perché per me raffigurare un'immagine sacra è come pregare. Anzi spesso creo le mie opere pregando. Così sono nate le mie opere che poi ho donato. A Casal di Principe, per esempio, nella chiesa dello Santo Spirito, vi sono due mie tele raffiguranti San Francesco e Santa Chiara. Altre tele le ho donate alla Chiesa di S. Francesco ad Assisi, alla chiesa di Santa Chiara a Cascia, alla chiesa di San Nicola a Bari e ad Aversa, al Santuario di Padre Pio a Petrelcina e San Giovanni Rotondo, a Lourdes, a MonteVergine, a Mediugoire. Poi ho donato un San Paolo alla chiesetta dell'angelo Custode di Aversa, una Santa Lucia a San Antimo, un san Basilide nella scuola di Polizia penitenziaria degli agenti di custodia di Aversa, Madre Teresa di Calcutta nella chiesa della Madonna del Buon Consiglio a Grumo Nevano, un papa Woitjla nella chiesa della Madonna di Casaluce, un Sant'Antonio a Telese Terme ed una Santa Madre Vetruska a Roma, nella chiesa del suo ordine monastico. L'ultima, in ordine di tempo, la tela raffigurante Madre Teresa di Calcutta, donata all'Istituto Comprensivo di Pignataro Maggiore. Tutte le opere realizzate e donate da questo generoso pittore aversano sono sicuramente la testimonianza di una fede e di una devozione sincera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pittore aversano Giuseppe Tana, dona una grande tela raffigurante Papa Giovanni Paolo II

CasertaNews è in caricamento