Cultura

In memoria di Enrico Berlinguer, alla Feltrinelli si ricorda lo statista

Caserta - oggi, 9-06-2014, alla Feltrinelli ore 18.00 per il ciclo "le piazze del sapere", sarà dedicato un incontro alla memoria di Enrico Berlinguer in occasione del 30° della sua scomparsa – con la partecipazione di autorevoli studiosi e...

091436_enrico_belringuer

oggi, 9-06-2014, alla Feltrinelli ore 18.00 per il ciclo "le piazze del sapere", sarà dedicato un incontro alla memoria di Enrico Berlinguer in occasione del 30° della sua scomparsa - con la partecipazione di autorevoli studiosi e personalità della vita sociale e politica,come il prof. Gianni Cerchia, lo storico Guido D'Agostino, il saggista Carlo De Michele e la coordinatrice PD Cittadinio Cira Napoletano.
Ricordare la figura di Enrico Berlinguer a 30 anni dalla sua scomparsa è un dovere etico prima che storico per il ruolo che ha avuto nella vita politica e sociale del nostro Paese. "Incarna un sogno rappresentando la realtà", così diceva il politico europeista J. Delors di lui, il leader comunista più progressista della storia della sinistra italiana.Da comunista interpretò gli ideali, le esigenze e le aspettative del popolo che rappresentava, specie quello della classe operaia, in un contesto di capitalismo industriale italiano ed europeo pur in rapida trasformazione.
Da leader creava sintonia nelle piazze gremite ed appassionate, e del popolo ne rappresentava i "bisogni umani emergenti" i diritti, specie del lavoro, le lotte come quella per il divorzio o l'interruzione della gravidanza.Da intellettuale della politica non appiattiva la sua riflessione sul consenso populista e vuoto di prospettive ma si spingeva oltre, avendo maturato la convinzione di "democratizzare il comunismo" in veste socialista.
In questi giorni la sua figura viene ricordata e documentata in tanti modi: con scritti e libri (nuovi ma anche tante opportune ristampe di biografie e saggi, con inserti speciali - a partire da quelli de L'Espresso e de L'Unità, fino al bellissimo film curato da W. Veltroni.Tanti di noi sono stati presenti ed hanno vissuto la intensa passione e tensione civile del giorno dei suoi funerali, tra la folla oceanica dei "tutti" (come ha ricordato F. Piccolo nel suo ultimo libro).

Per questi motivi come Piazze del sapere abbiamo deciso di dedicare un evento alla sua memoria con l'incontro che si terrà alla Feltrinelli lunedì 9 giugno 2014 ore 18.00. Sarà anche l'occasione per ricordare alcuni momenti significativi che videro Berlinguer partecipe alle lotte politiche e sociali in Terra di Lavoro (a partire dall'incontro con gli operai davanti ai cancelli della Italtel Telematica fino alle grandi manifestazioni in Piazza Plebiscito a Napoli e alle feste de L'Unità). Cercheremo di fare una lettura attenta, aggiornata, anche critica del suo pensiero e della suo opera politica in una fase cruciale della vita del nostro Paese e dell'Europa. In ogni caso - se guardiamo agli spettacoli indecorosi di corruzione e criminalità di questi giorni - su un aspetto non possono esserci dubbi: sul suo apporto originale di uomo rigoroso, che poneva al centro di ogni sua scelta l'etica della politica, il valore della sobrietà - che lui definì austerità - come leva per il cambiamento.
Oggi, l'occasione di riflessione fornita dal 30° anniversario della sua scomparsa la porgiamo ai giovani ed ai politici attuali che sono ancora impegnati a realizzare compiutamente il progetto riformatore del nostro Paese iniziato negli anni '70.Ricordare e studiare il pensiero e la prassi di Enrico Berlinguer significa capire quello che di grande diceva e come interpretava la realtà sua contemporanea durante il mandato di vice prima (1969) e poi di Segretario del PCI (1972 ) ed e' un' eredità che noi sappiamo apprezzare e sapremo custodire per il nostro cammino verso l'Europa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In memoria di Enrico Berlinguer, alla Feltrinelli si ricorda lo statista

CasertaNews è in caricamento