Esce il corto 'Bastardi' sulla violenza nei social network

Marcianise - Molto spesso si sente parlare di come il mondo dei social network influenzi quello reale in modo sempre più incisivo, maniacale, se non addirittura violento. Violento, proprio così: perché i nostri dati vengono ripetutamente esposti...

 

Molto spesso si sente parlare di come il mondo dei social network influenzi quello reale in modo sempre più incisivo, maniacale, se non addirittura violento. Violento, proprio così: perché i nostri dati vengono ripetutamente esposti ad un pubblico che si espande di ora in ora e che finisce per diventare, senza nessuna qualifica se non il nostro tacito consenso, giudice onnipresente della nostra intera esistenza, della cui approvazione non riusciamo più a fare a meno. Le nuove frontiere della violenza scelgono la via, facile e subdola, della dipendenza, capace di abusare dell'identità di chiunque.
Questa è la tematica scottante ed attualissima del geniale cortometraggio di Ivan Forastiere, che vede protagonista il talento di Luigia Gionti, giovane studentessa di Marcianise, e di Diego Sommaripa, già affermatissimo nel napoletano. Un cortometraggio ben girato, da vedere e condividere, che sceglie di diffondersi proprio attraverso i social, nel tentativo di aprire una piccola breccia dall'interno, senza enormi pretese ma con la volontà di invitare alla riflessione con simpatia ed umorismo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento