menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
084316_corrida_sparanise

084316_corrida_sparanise

Prima edizione della Corrida di Sparanise

Sparanise - Si diceva Corrida e Corrida è stata. Un successo oltre le più rosee aspettative. Basta guardare le foto della Piazza stracolma di gente come non si vedeva da tanto. Ebbene sì, la prima edizione della Corrida di Sparanise è stata...

Si diceva Corrida e Corrida è stata. Un successo oltre le più rosee aspettative. Basta guardare le foto della Piazza stracolma di gente come non si vedeva da tanto. Ebbene sì, la prima edizione della Corrida di Sparanise è stata archiviata con una grande serie di applausi da parte del pubblico, che ha saputo apprezzare l'organizzazione, la professionalità, ma anche la genuinità di tutto lo staff. Questo non significa che è stato tutto perfetto, infatti, una serie di problemi tecnici hanno causato un ritardo sull'inizio della manifestazione, ma che è stato apprezzato lo sforzo da parte degli organizzatori, che possiamo dirlo, anche loro sono "dilettanti allo sbaraglio".
Secondo qualcuno già il palco lasciava presupporre il buon esito dell'evento con un maxischermo posto alle spalle dei concorrenti che rendeva visibile le immagini anche agli spettatori più lontani.La prima edizione della Corrida di Sparanise è stata organizzata da Antonio Ragosta di concerto con il Comitato feste patronali "S. Vitaliano" ed il Patrocinio del Comune di Sparanise.
Hanno presentato la serata Antonio Ragosta e la bravissima Antonietta Ciancio con la collaborazione della valletta del pubblico Zia Anna meglio conosciuta come "A Pisciaiola" e del maestro PREGA IDIO, Antonio Allocca, meglio conosciuto come "Zi Tonino u Pizzaiuolu".L'entrata sul palco dei conduttori è stata preceduta da una breve introduzione da parte di due simpatici bambini Chiara e Vitaliano, che con grande nonchalance hanno intrattenuto il pubblico con qualche battuta, prima di introdurre la sigla annunciando poi, i nomi dei vari concorrenti ed infine i presentatori.
Era presente anche la giuria, costituita dai signori Pasquale, Lucio, Raffaella e Lucia, che aveva l'arduo compito di assegnare i premi Simpatia, Miglior Costume e Giuria ai vari concorrenti, e oggetto più originale agli spettatori.Prima di chiamare i concorrenti sul palco si è provveduto a ringraziare alcuni degli sponsor e Antonio Ragosta, ideatore della serata, si è soffermato sui motivi che lo hanno spinto a realizzare l'evento d'accordo con il Comitato. Il primo è ovviamente il fine del Comitato e cioè la raccolta fondi per realizzare la festa patronale. Il secondo è legato all'evento stesso; divertirsi tutti insieme con l'obiettivo di passare qualche ora in modo spensierato, cercando di creare qualcosa di diverso per la città.I concorrenti in gara dovevano essere dodici, ma alla fine un concorrente non ha partecipato per problemi familiari.
Inoltre erano previste cinque esibizioni fuori gara, da parte di alcuni talenti della nostra città e non solo, ma anche in questo caso un ospite e venuto meno a causa di un problema di salute.Prima dell'inizio della gara si è proceduto ad un simpatico giuramento sia dei concorrenti che del pubblico.Le varie esibizioni sono state intervallate da una serie di spazi pubblicitari, mediante la proiezione di alcuni spot realizzati dagli organizzatori, dedicati ai "gold sponsor" della manifestazione. Tali spazi pubblicitari sono stati annunciati alternativamente da Zia Anna (valletta del Pubblico) e dal Maestro Prega Idio.

La serata è continuata con le varie esibizioni tra applausi, fischi e rumori di ogni genere, prodotti dai vari "attrezzi" portati con se dal pubblico presente. Per l'occasione uno spettatore aveva creato una sorta di sirena, che emetteva un suono simile alla tromba di una nave da crociera, che si distingueva per potenza rispetto a tutti gli altri rumori. Tale oggetto ha poi vinto il premio assegnato dalla giuria.Alla fine il pubblico ha decretato i vincitori. Si è aggiudicato il primo premio con un plebiscito da parte del pubblico, il concorrente Giovanni De Chiara che ha guadagnato i favori della platea per la sua simpatia e genuinità, ballando sulle note della famosa canzone GANGNAM STYLE, definita da lui stesso in dialetto, "Vuard comm staie". Lo stesso si è aggiudicato anche il premio simpatia assegnato dalla giuria.
Il secondo premio è stato assegnato al quartetto "I CUGINI IN CAMPAGNA" che hanno deliziato il pubblico con una sana imitazione del celebre gruppo, portando con se sul palco anche delle balle di paglia, compreso un insolito brindisi al vino novello prima dell'esibizione. I CUGINI IN CAMPAGNA si sono aggiudicati anche il premio Miglior costume assegnato dalla giuria.Il terzo premio è stato assegnato ad un duetto "I CUGINI DEL MARE" presentatisi sul palco con ombrellone, costume, pinne ed occhiali per cantare la famosa Stessa spiaggia stesso mare. Inoltre avevano sulle spalle una insolita bombola di "vino" pronta all'uso in ogni momento.Infine il premio GIURIA assegnato al concorrente Elpidio Fiano che ha interpretato, senza farlo rimpiangere, uno dei cavalli di battaglia del grande Claudio Villa; GRANADA.Questa e la cronaca della serata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Schianto in moto, muore centauro | FOTO

  • Attualità

    Assistenza domiciliare in crisi: “Non si muore solo di Covid”

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    ‘Gomorra 4’ sbarca negli Usa, Saviano: “Ce pigliamm pur’ l’Ammeric!”

  • social

    Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

  • social

    Paura per Awed: sviene all'Isola dei Famosi: "Dimagrito troppo"

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento