Cultura

Torna a Sommana la Fiera della Castagna

Caserta - Clou dell'evento sabato 19 una fantasmagorica parata medioevale- E domenica 20 tanta curiosità per i giochi popolari con la inedita gara del lancio della forma di formaggio Torna a Sommana, la più piccola delle...

083402_castagna_sommana

Clou dell'evento sabato 19 una fantasmagorica parata medioevale- E domenica 20 tanta curiosità per i giochi popolari con la inedita gara del lancio della forma di formaggio Torna a Sommana, la più piccola delle borgate del capoluogo, la Fiera della Castagna, giunta alla dodicesima edizione, per una intensa tre giorni sui colli Tifatini, all'insegna del folklore e della tradizione, dal 18 al 20 ottobre a due passi dai monumenti di Casertavecchia.
E sarà proprio il fil rouge storico che lega Casertavecchia a Sommana ad animare la giornata "clou" della manifestazione sabato 19 con una grande parata medioevale che coinvolgerà l'intero borgo sul tema "Viaggio nella storia: dalla contea di Casa Hirta al Feudo di Sommana" che vedrà un centinaio di figuranti impegnati in una serie di spettacolari esibizioni nel corteo storico in costume medioevale, musici, spettacoli itineranti, mangiafuoco, accampamento degli armati, tiro con l'arco storico, danze del ventre e medioevali, dimostrazioni di antichi mestieri. La regia dell'originale evento è curata da Simona Fracasso dell'Associazione Orme di Tora e Picilli con la collaborazione di Enzo De Lucia del Servizio Volontariato Giovanile di Caserta.
A illustrare, nella sala Giunta del Comune, presenti il Sindaco Pio Del Gaudio ("il rilancio delle frazioni passa anche attraverso la riscoperta delle tradizioni e la valorizzazione del territorio") e gli assessori Giuseppe Greco all'urbanistica e Pasquale Napoletano al turismo, le caratteristiche della kermesse, gli organizzatori del Comitato Festeggiamenti, guidati dal parroco don Franco Greco e da Michele De Simone, presidente della Associazione culturale Alois, con i dirigenti Anspi e Pro Loco di Caserta Antica.
Prodotti tipici, artigianato, folklore, spettacolo, ma anche impegno socio-culturale con il convegno, che aprirà la seconda giornata sabato 19 nel salone dell'Oratorio in piazza Chiesa, sul tema: "Agricoltura urbana: la campagna in città", presieduto dall'assessore regionale all'Agricoltura Daniela Nugnes con gli interventi del Sindaco Pio Del Gaudio, dell'assessore all'urbanistica Giuseppe Greco, del dirigente dello Stap-Foreste, Flora Della Valle, del commissario capo Marilena Scudieri del Corpo Forestale dello Stato, del vicepreside dell'Isis Ferraris Salvatore Rivetti; del Presidente Acli Terra Michele Zannini; previste le testimonianze di Enrico Amico, Amministratore di Colombaia e Amico Bio; Silvio Fucci, Presidente Cooperativa Sociale/Ambientale Shiva; Anna Orefice, docente di scienze dell'alimentazione dell'Isis Ferraris di Caserta.
Spettacolare e originale la giornata di chiusura della Fiera domenica 20 con il Festival dei Giochi Popolari tra cui spicca una vera e propria novità: il gioco della ruzzola che consiste nel lancio di una forma di cacio con uno spago arrotolato tanto da girarvi tre volte intorno. Vince chi arriva al traguardo in piazza Chiesa con un numero minore di lanci dopo aver effettuato il percorso lungo il "ferro di cavallo" di Sommana. Ospiti della Fiera della Castagna i campioni italiani del lancio della forma di formaggio dell'Asd Pontelandolfo in provincia di Benevento.

Nell'occasione della Fiera, Sommana si trasformerà in una location per l'esposizione di prodotti di artigianato nei portoni e nei cortili lungo il caratteristico itinerario della borgata. Il clou della manifestazione, alla quale collaborano l'UsAcli, diretta da Francesca Dattilo e Aldo De Lellis, la Pro Loco Caserta Antica animata da Pierluigi Cicia e Caterina Fierro, e Multicedi-Decò grazie all'impegno del direttore marketing Angelo Merola, sarà in piazza Chiesa con gli stand aperti dalle 18 alle 23 che distribuiranno le specialità a base di castagna confezionate dalle massaie locali.
Ma una fiera, oltre all'enogastronomia, l'artigianato e le mostre, è fatta anche di divertimento: venerdì sera, in occasione della serata di apertura, alle ore 20 sul palco di piazza Chiesa grande attesa per lo spettacolo con la notissima artista napoletana Lucia Cassini in "Luci del varietà"; sabato la grande parata medioevale dalle 19 alle 23; domenica 20 Festival dei Giochi Popolari dalle 19 alle 20.30 seguito dal concerto della tipica e storica Orchestra Liberina diretta dal maestro Pasquale De Marco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a Sommana la Fiera della Castagna

CasertaNews è in caricamento