menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
084201_reali_borbone

084201_reali_borbone

Di nuovo record di presenze alla Reggia per la prima domenica del mese. Ieri nel parco anche Carlo e Camilla di Borbone

Caserta - La Reggia si conferma grande attrattore. Ieri, in occasione della gratuità istituita dal Mibac per la prima domenica del mese di settembre, sono stati staccati quasi 8mila biglietti. Una giornata caratterizzata anche dall'evento...

La Reggia si conferma grande attrattore. Ieri, in occasione della gratuità istituita dal Mibac per la prima domenica del mese di settembre, sono stati staccati quasi 8mila biglietti. Una giornata caratterizzata anche dall'evento "Attacchi Sportivi" e "Attacchi di Eleganza" che ha chiuso la due giorni (6 e 7 settembre) svolta nella cornice del Parco della Reggia di Caserta. Non solo un evento di redini lunghe ma una festa delle famiglie che ha dato la possibilità a tutti di partecipare al battesimo della sella e della carrozza a cura del Comitato Regionale F.I.S.E. Campania. Le bellissime amazzoni AssociazIone Italiana Monta all'Amazzone, la presentazione della Real Razza del cavallo di Persano con dimostrazione dell'arte della falconeria dell'Accademia Italiana dei Cavalieri Alto Volo e la rappresentazione della via del vino con attacchi tipici da lavoro e carretti siciliani.

Erano presenti tanti ospiti dall'Italia e dall'estero con ospiti d'onore la Real Famiglia di Borbone delle Due Sicilie. Vi erano Carlo e Camilla di Borbone con le figlie Maria Carolina e Maria Chiara. Con le giovani Principesse anche la zia Beatrice di Borbone.
Unica nota stonata la oramai endemica presenza degli ambulanti abusivi. ""Anche questa mattina i venditori ambulanti hanno invaso la Reggia di Caserta, a dispetto delle denunce dei sindacati e delle minacce, poi scongiurate, di assemblee domenicali dei lavoratori. Già prima dell'apertura, prevista per le 8.30, gli abusivi erano fuori all'ingresso principale del monumento in piazza Carlo III". A denunciarlo è Angelo Donia, dipendente in servizio al monumento e coordinatore provinciale Beni Culturali della Uil-Pa Beni di Caserta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mille “furgoni lumaca” in autostrada contro le chiusure

  • Cronaca

    Nuovi 228 positivi scoperti nel casertano. Morti 3 pazienti

  • Attualità

    Senatore casertano positivo al coronavirus

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento