menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
083040_scimmie

083040_scimmie

'Scimmie': la nuova mostra di Pasquale Sorrentino

Mondragone - Il processo evolutivo si è fermato. La razza umana sta vivendo una sorta di involuzione genetico-sociale: un corto circuito ha fossilizzato ogni progresso e ogni stimolo di crescita. Questa è la convinzione che anima le ultime...

Il processo evolutivo si è fermato. La razza umana sta vivendo una sorta di involuzione genetico-sociale: un corto circuito ha fossilizzato ogni progresso e ogni stimolo di crescita. Questa è la convinzione che anima le ultime creazioni di Pasquale Sorrentino, in mostra sabato 10 agosto presso il plaza cafè in piazza Umberto I, e a dal giorno 11 al 18 agosto presso la sede dell'associazione culturale Studio 21 in via Sementini 29.

L'esposizione ha come titolo "scimmie". Configurata come una mostra antologia, curata da Studio 21 in collaborazione con il gruppo menti colorate, darà la possibilità ai tanti estimatori dell'artista di osservare moltissime creazioni: dalle prime sculture lignee, alle stampe digitali e sculture polimateriche di ultima matrice.Le opere di Pasquale Sorrentino, dopo il successo conquistato in una galleria della capitale, e di recente nello "Spazio Aveta" di Curti (Ce), saranno esposte, nel mese di ottobre, in un importante centro espositivo nella città di Parigi. La sempre crescente attenzione della critica nei confronti di Sorrentino, la sua tenacia nella ricerca artistico-sociale, con opere talvolta ardue e difficili, a discapito della facile e più commerciale pittura di genere, sembra premiare un artista ormai destinato a scalare il mondo dell'arte.
Per info e orari di apertura visita la pagina facebook di Studio 21.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento