menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Concerti letterari al Liceo Classico P. Giannone: arriva Piero Antonio Toma

Caserta - Martedì 25 novembre 2014 alle 16. 30 si terrà il terzo appuntamento dei Concerti letterari del Liceo Classico "P. Giannone" di Caserta: dopo gli incontri con la poetessa Luigia Sorrentino e con la scrittrice Marilena Lucente, sarà ospite...

Martedì 25 novembre 2014 alle 16. 30 si terrà il terzo appuntamento dei Concerti letterari del Liceo Classico "P. Giannone" di Caserta: dopo gli incontri con la poetessa Luigia Sorrentino e con la scrittrice Marilena Lucente, sarà ospite del Liceo il giornalista professionista e scrittore Piero Antonio Toma col suo ultimo libro di racconti, La ragazza che leggeva Gesualdo Bufalino. Dopo un saluto della D.S. prof. ssa Marina Campanile e della referente del progetto dei Concerti letterari, prof. ssa Daniela Borrelli, la presentazione sarà introdotta dalle note della Piccola Camerata del Giannone (diretta dal prof. Nicola Di Cerbo) e moderata da Maria Beatrice Crisci, nota giornalista casertana e direttore di ONDAWEBTV. Interverrà la professoressa Ketty Bologna, che con un gruppo di allievi della III A ha approfondito le tematiche presenti nella raccolta di Toma e proporrà alcune riflessioni iniziali per dare vita a una feconda discussione. L'ultima fatica letteraria di Piero Antonio Toma è una silloge di racconti caratterizzata da una straordinaria varietas e da un gusto per l'affabulazione che non diventa mai fine a se stessa: ne La ragazza che leggeva Gesualdo Bufalino capita di incontrare tra le pagine vive storie di un'umanità normale ed eccezionale ad un tempo, un'umanità che si muove e si specchia, si agita e si misura con il sé più profondo attraverso l'altro meno distante. Spazi che si fanno luogo di incontro e di scoperta, ritualità personali e condivise. Accade così di ritrovarsi nella bottega di un barbiere o a bordo di un pedalò per seguire da vicino le avventure assolate dei frequentatori di un circolo estivo; attraversare le vie della città dentro un bus che custodisce incontri (non) casuali e poi restare ad ascoltare un contadino del Terzo Millennio che coltiva agrumi e libri: fabulae umane di quotidiana ispirazione. Un libro di racconti da cui pescare come dentro a un cilindro dei ricordi: storie legate insieme sottotraccia, come si è detto, dal piacere di raccontare. Di grande fascino anche le ambientazioni, prevalentemente quelle di una Napoli antica e nuova ad un tempo, che risultano suggestive per il prisma delle vicende, dei sentimenti e delle emozioni che da esse scaturiscono e che catturano senza sosta l'attenzione del lettore.
Una miniera, quindi, di possibili interpretazioni e di approfondimenti interdisciplinari per i giovani liceali che di certo non si lasceranno sfuggire l'occasione di un serrato confronto con un giornalista di grandissima esperienza come Piero Antonio Toma, che ha lavorato per una ventina d'anni a Il Sole 24 Ore e ha firmato articoli per molti altri quotidiani, mentre attualmente collabora con la Repubblica. Toma è anche autore di una decina di libri di narrativa e di poesia, oltre che di numerosi saggi storici , tra gli altri quello sull'enigma della scomparsa di Renato Caccioppoli per i tipi della ESI nel 2004; nel corso del tempo si è andato specializzando in biografie romanzate, e nel 2012 ha curato per l'ENI la prefazione e i testi di raccordo del volume collettaneo La memoria narrata.L'incontro si svolge in collaborazione con Le Piazze del Sapere-La Feltrinelli Caserta: sarà quindi presente anche uno stand della libreria La Feltrinelli, dove si potrà acquistare il volume.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento