menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
082308_Nassee_Shamma

082308_Nassee_Shamma

Settembre al Borgo: stasera il liuto arabo di Naseer Shamma

Caserta - omincia con tre eventi dal forte impatto emozionale la 44ma edizione del Settembre al Borgo. Il direttore artistico del Festival Nunzio Areni svela immediatamente il suo progetto: Shakespeare, Eduardo, le culture etniche e la...

omincia con tre eventi dal forte impatto emozionale la 44ma edizione del Settembre al Borgo. Il direttore artistico del Festival Nunzio Areni svela immediatamente il suo progetto: Shakespeare, Eduardo, le culture etniche e la contemporaneità sono i temi visibili fin dalla prima giornata. Si parte oggi, venerdì 29 agosto, alle 19.30 in piazza Duomo (l'ingresso è libero) con Il Borgo delle Meraviglie, percorsi itineranti, performing arts e proiezioni in 3D che racconteranno ai visitatori - tutti i giorni della rassegna - la storia millenaria di Casertavecchia, di Eduardo e di Shakespeare, Clou dell'evento d'inaugurazione sarà la performance teatrale "Lucrezia vendicata" tratta dal poema shakespeariano "Lo stupro di Lucrezia" che, attraverso quadri visuali dal grande coinvolgimento, rappresenta una delle tematiche più forti del rapporto uomo-donna drammaticamente contemporaneo. La pièce viene rappresentata non attraverso la classica forma teatrale, ma in una serie di azioni in movimento che interagiscono con le strutture fisiche del Borgo di Casertavecchia.
La storia racconta di un innamoramento "virtuale" di Sesto Tarquinio nei confronti di Lucrezia attraverso la descrizione che ne fa il marito Lucio. Questa infatuazione diviene talmente dirompente da provocarne lo stupro e la vendetta violenta del marito. Un tema che dimostra quanto certe tematiche siano sempre attuali. La scelta di usare uno dei più grandi drammaturghi della storia William Shakespeare, proprio in occasione dell'anniversario della nascita, è da un lato un omaggio all'autore inglese e dall'altro un'attestazione, attraverso stilemi del teatro contemporaneo, di quanto certe difficili tematiche percorrano la storia degli umani. Lo spettacolo è realizzato da Nuovo Spazio Teatro, regia: Roberto Pappalardo, coordinamento direzione artistica: Piero Grant e Simone Ciampi con Piero Grant, Roberto Pappalardo, Simone Ciampi, Dacia Dacunto, Elio D'Alessandro, Angelo Sateriale, Marika De Chiara.

Alle 20,30 ci si sposta nel Duomo per l'attesa performance - anch'essa a ingresso libero - di Les Trois Magnifiques. Naseer Shamma (Liuto arabo), Ashraf Sharif Khan (Sitar) e Carlos Piñana (Chitarra flamenca) accompagnati da Miguel Angel Orango, (Percussioni) presentano uno spettacolo musicale che fonde sonorità arabe, irachene e spagnole in un solo suono. "Questo trio simboleggia la chiara fusione di culture musicali - dice Carlos Piñana - Siamo musicisti di diversa provenienza il cui tratto comune è l'amore per la musica. Sarà un concerto molto dinamico, suoneremo tutti e tre insieme e separatamente. I brani che eseguiremo insieme sono di Naseer Shamma".
Festa finale al teatro della Torre con Irene Grandi che si esibirà alle 21,30 con il suo trio in "Acustica Tour" (il prezzo del biglietto è di 20 euro più i diritti di prevendita). La cantante toscana offrirà al pubblico le sue canzoni più note in una veste intimista, come si conviene a una signora della nostra migliore musica leggera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Tasso positività schizza al 14%, nel casertano 276 nuovi casi

  • Attualità

    Ergastolo ostativo cancellato. "Così la camorra ha vinto"

  • Cronaca

    Contagi troppo alti, scuole chiuse un'altra settimana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento