menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vescovo DAlise conferisce mandato educativo agli insegnanti di religione

Recale - Con una celebrazione eucaristica animata dalla corale della Parrocchia SS Salvatore di Recale, il Vescovo di Caserta Mons. D'Alise nella cappella del seminario conferirà venerdì 31 ottobre alle ore 18.00 il mandato educativo agli...

Con una celebrazione eucaristica animata dalla corale della Parrocchia SS Salvatore di Recale, il Vescovo di Caserta Mons. D'Alise nella cappella del seminario conferirà venerdì 31 ottobre alle ore 18.00 il mandato educativo agli insegnanti di religione. Con questo significativo appuntamento - sottolinea don Silvio Verdoliva direttore dell'Ufficio per il servizio per l'insegnamento della religione cattolica - inizia il cammino dei docenti per il nuovo anno scolastico, un cammino d'insieme che deve essere una vera e propria concreta testimonianza. Per il Vescovo D'Alise è il primo appuntamento con il mandato educativo per gli insegnati di religione della diocesi che come ha evidenziato nella lettera pastorale inviata ai Dirigenti e a tutto il mondo scolastico ad inizio del nuovo anno, l'educazione delle nuove generazioni, che si apprestano ad entrare sempre più nella responsabilità della vita civile, nella vita associativa e comunitaria e nel mondo del lavoro è un'opera impegnativa e necessaria della vita delle città, ricordando come insegnava san Giovanni Bosco che l'educazione è una questione di cuore e riferendosi a Papa Francesco per educare ci vuole tanta gente, famiglia, insegnanti, personale, non docente, professori, tutti!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Positivo consigliere comunale: chiuso il Comune

  • Cronaca

    Tragedia nella frazione: 40enne trovata morta in casa

  • Cronaca

    Blitz nell'officina abusiva, scattano sequestro e multa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento