menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
081402_artisti_fate

081402_artisti_fate

Fate Festival 2015, un vero festival di rigenerazione culturale: artisti a lavoro

San Potito Sannitico - Tutto pronto. Sta per cominciare l'edizione 2015 di FateFestival a San Potito Sannitico anche se gli artisti sono già a lavoro. Il festival dei giardini, del cinema e dell'Arte Pubblica che dal 22 al 30 agosto vedrà il...

Tutto pronto. Sta per cominciare l'edizione 2015 di FateFestival a San Potito Sannitico anche se gli artisti sono già a lavoro. Il festival dei giardini, del cinema e dell'Arte Pubblica che dal 22 al 30 agosto vedrà il piccolo borgo matesino animarsi di artisti.Il FateFestival, è un festival di rigenerazione urbana che si realizza a San Potito Sannitico, nel Parco Regionale del Matese, dal 2004. Nasce dal desiderio di trasformare il paese in un fertile territorio di scambio culturale, svolgendo una funzione sociale di attivazione della partecipazione degli abitanti, come parte integrante del processo artistico stesso. Non ha una formula ben precisa, ma ospita e collabora, ogni anno, con eventi e organizzazioni di respiro internazionale, come Il Centro d'arte La Regenta, il Centro Culturale di Copenaghen, Il Museo a Cielo Aperto San Miguel di Santiago del Cile, e da quest'anno con il CICI Film Festival.Durante il festival il visitatore potrà inoltre esplorare le strade e le case in pietra del paese tra le quali troverà ad attenderlo antichi giardini, in alcuni casi abbandonati, in altri invece sopravvissuti e curati da mani esperte, dove potrà ammirare il costruirsi di produzioni artistiche, esserne parte attiva e conoscere i cinque film-maker che durante il festival saranno a San Potito Sannitico per realizzare il proprio cortometraggio. "Giardini in movimento", spazi misteriosi riaperti allo scambio culturale, abitanti e visitatori come parte integrante del processo artistico: un vero festival di rigenerazione culturale.Sempre all'interno del Fate Festival si svolgerà la quinta edizione del Cici Film Festival 2015 appuntamento d'obbligo per i giovani registi o gli appassionati di cinema indipendente. Una settimana di tempo per 10 giovani registi under 35 scelti attraverso open call che hanno l'occasione di produrre il proprio cortometraggio, della durata massima di 10 minuti, su un tema comunicato solo all'ultimo istante.Tra gli artisti che si dedicheranno all'Arte Pubblica ci sarà il cileno Alejandro Mono Gonzalez. Ma conosciamolo meglio. Nasce a Curico il 2 marzo 1947, è un artista e scenografo cileno, conosciuto per il suo lavoro a sfondo sociale. Nel 1969, crea insieme ad altri artisti e muralisti cileni, la Brigada Ramona Parra, appoggiando e creando la comunicazione per Salvador Allende. Dopo il colpo di stato, continua in clandestinità il suo lavoro come muralista e attivatore sociale. Ha partecipato, come scenografo, ad alcuni film di Alejandro Jodorowsky, come la Danza de la realidad, al film Machuca di Andres wood, e La Frontera di Ricardo Larrain. Attualmente da lezioni al corso di Cinema dell'Università Cilena ARCIS, oltre a lavorare come muralista in diverse parti del mondo. A San Potito impartirà anche diversi workshop di pittura e serigrafia, oltre a dipingere un grande murale partecipato nel paese.Per maggiori info collegarsi al sito:www.sanpotitosanniticoartenatura.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento