menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Facciamo festa al cinghiale: si celebra il re dei boschi

Molinara - Un evento originale e poco conosciuto che parte dalla tavola per raccontare un territorio (il Fortore), attraverso una festa popolare di antica tradizione rurale legata alla cucina e ai sapori del bosco. Il 10 e l'11 agosto a Molinara...

Un evento originale e poco conosciuto che parte dalla tavola per raccontare un territorio (il Fortore), attraverso una festa popolare di antica tradizione rurale legata alla cucina e ai sapori del bosco. Il 10 e l'11 agosto a Molinara nella piazza del paese si "fa la festa al cinghiale": un invito a scoprire una gastronomia di montagna e ad apprezzare la sapienza e l'accoglienza di una terra ospitale e autentica. Una comunità riunita che attiva una piccola filiera agroalimentare: dalle carni, all'olio, al vino fino al pane dimostrando l'effettiva possibilità di una festa a km zero e con prezzi equi (il menù completo costa 10 euro). Tutte le associazioni locali (dalla Federcaccia, promotrice dell'evento alla proloco, Arci, UISP, C.A.S.A.) in collaborazione con l'amministrazione comunale fanno rivivere ogni anno questa festa dimostrando che quando si parla di appartenenza ad un territorio si passa anche e, inevitabilmente, attraverso i suoi prodotti, le sue ricette come conferma il sindaco di Molinara Giuseppe Addabbo "è significativo riconoscersi in eventi che rappresentano una cultura alimentare percepita come segno di identità. La festa al cinghiale è un evento importante per il nostro territorio, è l'occasione per far conoscere Molinara in tutta la Provincia di Benevento e non solo: è un mezzo virtuoso per riscoprire giacimenti, patrimoni e specificità tipiche dimenticate nel tempo. Il Fortore spesso è considerato un'area ai margini degli itinerari turistici convenzionali, e proprio per questo motivo, bisogna promuovere eventi rappresentativi che possano stimolare la conoscenza di questa terra sicuramente genuina e accattivante?" Per fare esperienza dei luoghi e dei popoli bisogna conoscerli: ecco una buona occasione per scoprire Molinara, il Fortore e i suoi "frutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

  • social

    Paura per Awed: sviene all'Isola dei Famosi: "Dimagrito troppo"

  • social

    Nonna Rosa festeggia 101 anni: l'omaggio del sindaco | FOTO

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento