menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
080914_Agnese

080914_Agnese

Solennita' patronale S. Sisto: Consegnata la Bandiera della Pace al prof. Carlo Pastore

Alife - el pomeriggio dell' 11 agosto 2013, in occasione della solennità del santo protettore Sisto I papa e martire, presso la cappella di S. Sisto fuori le mura sita in via S. Sisto e confinante con via Porta Romana, è avvenuta la consegna...

el pomeriggio dell' 11 agosto 2013, in occasione della solennità del santo protettore Sisto I papa e martire, presso la cappella di S. Sisto fuori le mura sita in via S. Sisto e confinante con via Porta Romana, è avvenuta la consegna della "Bandiera della Pace" al prof. Carlo Pastore ( già storico fondatore della sezione matesina del Cai insieme alla compianta Giulia D'Angerio), attuale Consigliere del direttivo della nostra Associazione di Pace. Con alcuni amici, Carlo PASTORE fra qualche giorno in occasione dell'escursione organizzata dalla sezione matesina del CAI, si recherà sulle cime più alte dei monti del Matese, ovvero su Monte Miletto, per issarvi nuovamente la bandiera che già fu posta per la prima volta qualche anno fa dall' atleta alifano Antonio ALFANO e che a causa del forte vento e delle burrasche che tirano a quelle altezze ( 2050 m s.l.m.) soprattutto nei periodi invernali, fu portata via. Si è reso dunque necessario ripetere il rito così come iniziato qualche anno fa nel giorno della solennità di S. Sisto I papa e martire, per porre sotto la sua potente protezione questa impresa. Prima della consegna della bandiera la Presidente del Movimento per la Pace Agnese Ginocchio ha posto nuovamente nella mano del santo protettore della città, al cui patrocinio ha affidato la sua "missione di Pace" la piccola "Croce della Pace(che porta stampati i colori iridati)" , simbolo, logo ed importante riconoscimento del "Movimento per la Pace". "E' stato scelto questo luogo,- ha riferito la Presidente- la "cappella fuori le mura" a significare il cammino che bisogna intraprendere guardando l'esempio di Sisto I Papa, di trasformare cioè la nostra fede di facciata, in azione e cammino missionario impegnato, che sappia fare la differenza tra tiepidi credenti e credenti coraggiosi di testimoniare la verità e la giustizia sulle strade della vita, di denunciare sempre la corruzione e di impegnarsi non solo dentro ma soprattutto fuori le mura della chiesa, di allargare lo sguardo oltre le proprie vedute personali che, come ciechi, ci impediscono di vedere cosa c'è oltre e oltre le mura della città, per ascoltare il mondo e farci carico dei suoi bisogni di aiuto, per varcare infine la soglia e per prendere il largo "! In occasione della festa di quest'anno e all'evento odierno, è stato pubblicato sul sito del "Movimento per la Pace" (https://movimentopaceambasciatori.blogspot.it/ ) un lungo messaggio, affidando a S. Sisto I papa le tragedie in lungo ed in largo e i tanti bisogni dell'umanità, le sofferenze della nostra comunità, la tragedia dei naufraghi immigrati clandestini annegati nel mare, le morti su strada, la strage sull'autobus di Monteforte Irpino, la tragedia che ha colpito la comunità pietramelarese, le vittime dell' inquinamento ambientale alle quali sarà dedicata la prossima manifestazione del 1 settembre giornata del Creato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento