Cultura

Questua del Giglio Ortolano 1875

Brusciano - Come in tutta Italia c'è stata la Festa della Liberazione, ma diversamente dal resto della nazione, qui c'è stata la sfilata della Bandiera del Giglio Ortolano 1875 e l'apertura della tradizionale Questua. Il sociologo Antonio Castaldo...

080419_Barrese

Come in tutta Italia c'è stata la Festa della Liberazione, ma diversamente dal resto della nazione, qui c'è stata la sfilata della Bandiera del Giglio Ortolano 1875 e l'apertura della tradizionale Questua. Il sociologo Antonio Castaldo introducendo l'evento ha sottolineato «la valenza doppiamente celebrativa, sia per la Festa della Liberazione, nel 68esimo anniversario, sia per l'ufficializzare della partecipazione dell'Associazione Giglio Ortolano alla 138esima Festa dei Gigli di Brusciano. Ricordiamo, noi tutti convenuti in questa piazza intitolata a Guido De Ruggiero (1888-1948), di cui conserviamo nel Cimitero comunale di Brusciano i suoi resti mortali, antifascista e Ministro della Pubblica Istruzione del Governo Bonomi, i nostri caduti civili della Seconda Guerra Mondiale vittime di bombardamenti, e quanti si sono battuti, militari e civili, per l'affermazione della libertà e la democrazia in Italia ».
La presentatrice Filomena Coppola ha poi proseguito con la presentazione ufficiale: «Brusciano, la nostra Festa ed i suoi Gigli; Sant'Antonio la nostra Fede. L'Associazione culturale no profit Giglio Ortolano 1875, insieme al neopresidente Antonio Ruggiero, è lieta di presentarvi lo staff per l'anno 2013: Presidenza affidata al Sig. Salvatore Passaro e famiglia, Presidenza Onoraria al Sig. Vincenzo Bellonato e famiglia, Padrino Luigi Modola e famiglia. La società è composta da Giuseppe Addeo, Luigi D'Amato, Antonio Di Maiolo, Mario Passaro, Franco Pirozzi, Antonio Ruggiero, Vincenzo Ruggiero, Pietro Sessa, Pino Sessa, Francesco Mocerino, Pasquale Terracciano, Mirko Di Maio, Gennaro D'Amato, Pietro Di Franco, Alfonso Onofrietto, Luigi Cerciello, Luigi Monda, Antonio Sposito. Comandante Luigi D'Amato e Paranza Bruscianese: I Volontari dal 1978. La gestione economica è commissionata al Sig. Luigi Cerciello ed al dott. Vincenzo Cerciello. La progettazione del Giglio è a cura dello scenografo Pasquale Terracciano, con il tema "Essenza della Fede". Divisione musicale barrese "La Manco's", del maestro Franco Manco, autore Sig. Raffaele Giordano. Daranno voci alle canzoni gli artisti Salvatore Minieri e Luigi Abate. Service audio di Raffaele Lieto detto O' Zuccularo. Il lavoro discografico è stato realizzato presso il Gerk Studio di Nola. Gli arrangiamenti, la direzione artistica, mastering ed editing, a cura di Emanuele Marseglia. Hanno suonato: sax tenore e soprano, Maestro Franco manco; basso, programmazione e tastiera, Emanuele Marseglia, alle chitarre Raffaele Vorraro, alla batteria il maestro Gianluca Mirra. Le canzoni d'occasione: "L'essenza dell'anima cantata"; "Canto del diavolo"; "Medley Live Diavoli 2013" della Manco's Band; Voci di Salvatore Minieri e Luigi Abate. Sito dell'associazione www.giglio-ortolano.com».Della "Paranza Volontari" che compie quest'anno il 35esimo anniversario nel ricordo del suo fondatore, Fiore D'Amato detto Ciurillo, un testimone, Carmine Rea, che è fiero del suo «Ventesimo anno da cullatore fedelmente incastonato nella corona regale della Festa dei Gigli di Brusciano che è la Paranza dei Volontari, mia prima ed unica scelta, che confermo ogni anno con 'Orgoglio e Passione' come nella migliore tradizione di questa gloriosa compagine con i colori biancorossi ed una antica storia da onorare di generazione in generazione». Scroscianti applausi, brindisi e fuochi d'artificio si rincorrevano lungo tutto il percorso cittadino intervallato dalle tappe presso i tavolini imbanditi delle altre 5 associazioni dei Gigli: Amici del Parulano, Croce, Gruppo di Amici per San'Antonio, Gioventù e Passo Veloce che insieme all'Ortolano animeranno la 138esima Festa dei Gigli di Brusciano in Onore di Sant'Antonio di Padova. Saluti sono stati espressi dal Presidente della Commissione Comunale della Festa dei Gigli, Nicola Di Maio, e dai Consiglieri Comunali Felice Castaldo e Giosy Romano il quale con l'abbraccio fraterno al Consigliere Luigi D'Amato, qui nelle vesti di leader biancorosso e comandante della Paranza Volontari, ha inteso trasmettere "l'affetto personale e la stima generale interpretando il sentimento di una Comunità, quella bruscianese, che rinsalda la sua coesione sociale e civile anche con questi momenti festivi, che nell'apparente agonismo, permettono la tessitura di un forte corredo sociale e culturale, solida base che trova compiuto ancoraggio religioso nel privilegiato rapporto con Sant'Antonio di Padova attraverso la nostra Festa dei Gigli, un gioiello del nostro patrimonio storico e culturale da valorizzare e salvaguardare ulteriormente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Questua del Giglio Ortolano 1875

CasertaNews è in caricamento