Cultura

Le Piazze di terra di Lavoro, presentazione

Alife - Sabato 13 ottobre, presso l'IPIA "M. Bosco" di Alife, è stata presentata l'opera "Le Piazze di Terra di Lavoro". I saluti sono stati affidati, come di consueto, al padrone di casa, il primo cittadino di Alife, Giuseppe Avecone, che ha...

Sabato 13 ottobre, presso l'IPIA "M. Bosco" di Alife, è stata presentata l'opera "Le Piazze di Terra di Lavoro". I saluti sono stati affidati, come di consueto, al padrone di casa, il primo cittadino di Alife, Giuseppe Avecone, che ha ringraziato la scuola innanzitutto, nella figura della dirigente scolastica Balducci, ed il segretario, per l'ospitalità, e quindi tutte le figure istituzionali presenti, a cominciare dal Presidente dell'amministrazione provinciale di Caserta, On. Domenico Zinzi, che "nonostante il nostro collegio (elettorale) sia privo di rappresentanti sia in Consiglio Provinciale che in Giunta, noi ci sentiamo tutelati dalla sua persona, non ci ha mai dimenticati, ed abbiamo trovato sempre le porte aperte per qualsiasi esigenza. Ci ha, in un breve lasso di tempo, onorato di farci avere qui ad Alife diversi eventi culturali - ha continuato il Sindaco di Alife - tra cui lo spettacolo dell'artista Ron in Cattedrale, le manifestazioni Musei e Muse. Gli dobbiamo riconoscere che, nonostante i tanti problemi che deve affrontare tutti i giorni in Provincia, non ha mai perso di vista la cultura. Insomma, si deve riconoscere in lui, una lungimiranza, non solo politica, ma anche di interesse culturale: sta facendo di tutto per dare alla Provincia di Caserta quel lustro che gli spetta, quelle attenzioni che merita e non sono mai state valorizzate". Presente Ciro Costagliola, dirigente del Settore Agricoltura della Provincia di Caserta, la Dirigente Scolastica dell'IPIA di Alife, Balducci, il Presidente della Comunità Montana del Matese, Fabrizio Pepe, dell'Ente Parco del Matese, Umberto De Nicola; diversi Sindaci, tra cui quello di Piedimonte Matese, Vincenzo Cappello, di Castello del Matese, Antonio Montone, ed diversi amministratori di Comuni dell'alto casertano. Inoltre, l'assessore al turismo della Provincia di Benevento, Falato. La descrizione dell'opera è stata affidata agli autori, Salvatore Costanzo, che nel libro si è occupato principalmente della cura del testo sulle piazze storiche di Terra di lavoro, ed ha parlato di "tre categorie, o poli, con cui si possono dividere le piazze e su cui abbiamo strutturato il nostro lavoro: piazze religiose (con la presenza di Chiese), civiche (come raduno di persone) e commerciali (dove si concentrano maggiormente le attività commerciali): siamo partiti dalla studio delle Piazze della Città di Capua, ma vi posso assicurare che anche qui voi ad Alife ne avete delle belle", e Antonella D'Avanzo, che invece si è interessata più della ricerca sui prodotti, delle interviste e dei testi enogastronomici: "il cibo è cultura, quando lo si produce, quando si prepara e quando lo si offre". Di ampio respiro l'intervento del Presidente Zinzi che, rimarcando il fatto che questo progetto editoriale è stato curato da Costagliola, ha sottolineato come "sia motivo di grande entusiasmo ed orgoglio per noi. Vengono presentate in rassegna le principali piazze di Terra di Lavoro, collegandole al territorio ed ai prodotti di eccellenza della nostra enogastronomia raccontati da personaggi veri, incontrati ed intervistati uno ad uno. E' la terza pubblicazione che facciamo, con l'obiettivo di far conoscere i nostri territori, risvegliare un interesse forte. Anche qui voi ad Alife avete una storia più che millenaria, dovunque andiamo a toccare scopriamo tesori. La Provincia di Caserta si sta occupando anche di cultura, ed è diventata anche editore, quindi. E vi annuncio che tra pochi mesi - continua Zinzi - comincerò a tagliare i nastri delle tante opere programmate ed in fase di realizzazione: partendo dagli impianti per il trattamento dei rifiuti. Vi dico questo: se la Regione Campania non è stata multata dall'Unione Europea è grazie alla Provincia di Caserta, che ha programmato la realizzazione di impianti per il trattamento dei rifiuti. Ma abbiamo lavorato in maniera forte anche sulla cultura e sull'arte: il Museo Campano, in primis, di proprietà della Provincia di Caserta, un orgoglio non solo nazionale ma anche all'estero. E che dire dei 31 Musei esistenti nella nostra Provincia. Ma ci sono anche delle pecche, purtroppo: la Provincia di Caserta non ha una biblioteca, ma tra qualche mese completeremo la ristrutturazione di Villa Vitrone, dove poter destinatre questa struttura". Chiude con un messaggio ai Sindaci: "Nell'alto casertano abbiamo dei Sindaci giovani, preparati e responsabili: continuae così, datevi da fare, che la Provincia vi è vicina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Piazze di terra di Lavoro, presentazione

CasertaNews è in caricamento