Cultura

Epos Eros Mito, Bassorilievi in rame, la rassegna del dottore Angelo Mirra. Ieri, la conclusione della mostra

Capua - Successo di pubblico e di critica per la rassegna d'arte "Epos – Eros – Mito, Bassorilievi in rame" di Angelo Mirra, stimato medico e poliedrico artista che, a partire da sabato 8 giugno, ha esposto fino a ieri a Capua nell'antica Chiesa...

Successo di pubblico e di critica per la rassegna d'arte "Epos - Eros - Mito, Bassorilievi in rame" di Angelo Mirra, stimato medico e poliedrico artista che, a partire da sabato 8 giugno, ha esposto fino a ieri a Capua nell'antica Chiesa di S. Eligio, nella centralissima Piazza dei Giudici. Dopo l'inaugurazione della mostra, nel corso della quale sono intervenuti il sindaco della città, Carmine Antropoli, rappresentanze religiose ed istituzionali del territorio, oltre a critici d'arte, la rassegna è stata poi aperta al pubblico, già dal giorno successivo, dalle 10 alle 12.30. Davvero notevole il valore delle opere esposte. Di pregevole fattura, le raffigurazioni in rame, i bozzetti, le tavole, in un energico connubio tra sacro e mitologico. L'evento, patrocinato dal Comune di Capua, è stato promosso dalle associazioni UCAI (Unione Cattolica Artisti Italiani), "Campi Stellati" di Santa Maria La Fossa, Archeoclub d'Italia - Sezione di Capua e Santa Maria Capua Vetere, dal locale Rotary Club, con la fattiva collaborazione della protezione civile "Volturnia Civitas" e "Velo di Maya".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Epos Eros Mito, Bassorilievi in rame, la rassegna del dottore Angelo Mirra. Ieri, la conclusione della mostra

CasertaNews è in caricamento