menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commemorazione dei 700 anni del Martirio di Jacques de Molay

Aversa - L'Ordine Sovrano Militare del Tempio di Jerusalem, con il patrocinio del Comune di Aversa e della Parrocchia di Santa Maria a Piazza, è lieto di Invitare per il 2 Febbraio festa della Candelora, alla Cerimonia di commemorazione dei 700...

L'Ordine Sovrano Militare del Tempio di Jerusalem, con il patrocinio del Comune di Aversa e della Parrocchia di Santa Maria a Piazza, è lieto di Invitare per il 2 Febbraio festa della Candelora, alla Cerimonia di commemorazione dei 700 anni del Martirio di Jacques de Molay ultimo Maestro generale dell'Ordine Templare e di suffragio di Mons. Salvatore De Filippo suo Cappellano maggiore e Parroco di Santa Maria a Piazza, sacerdote con virtù soprannaturali e di Santità rara morto qualche anno fa proprio in quel tempio mentre celebrava la Santa Messa.La funzione vedrà la Messa Solenne presieduta dal parroco Don Gaetano Rosiello e allietata dall'Organista professionista il M° Vincenzo Moccia e la voce solista del giovane Cantore Gabriele Esposito entrambi di Pianura.
Il Priore Generale dell'Ordine Gennaro Luigi Nappo è da anni impegnato per la corretta riproposizione della Storia dei templari e per una diffusione capillare di essa nelle Scuole e nelle parrocchie. Egli ricorda sempre che l'Ordine da lui guidato non vanta e non può vantare una discendenza diretta con quello storico bensì con la riproposizione che ne fa Napoleone Bonaparte per creare una nobiltà d'animo e non di potere.I Templari oggi hanno numerose associazioni ma per essere autentici nella loro spiritualità seguono da laici impegnati e fedeli alla Chiesa Cattolica o alla loro confessione Cristiana la Regola di San Bernardo ed escludono ogni collaborazione con l'esoterismo e la Massoneria, bensì si dedicano in un sano ecumenismo attraverso l'Unitau creazione dello stesso Nappo a cui va l'unica partenità di un coordinamento di associazioni e ordini templari che fedeli alle leggi dei numerosi Stati e governi con cui collaborano si dedicano all'opere di Carità e di mutuo soccorso. Bellissime e toccanti le Cerimonie nella Chiesa di San Francesco ad Aversa con Mons. Pasquale e nel Santuari di Portici e Posillipo e in Spagna e Bulgaria. L'Ordine stesso ha un suo Santuario presso il Sacrario Militare di Pescocostanzo dove ogni anno viene celebrato il raduno del Templar day.
Con l'avvento di facebook è difficile riconoscere un sano ordine templare, è sempre meglio affidarsi al discernimento della Chiesa e di studiosi di storia e non di fantalibri. E' quello che fa con tanti altri il prof. Tiziano Izzo il quale vigila sulla ortodossia storica e cattolica del medesimo sodalizio di ispirazione cristiana e al di fuori di ogni spirito di fantascienza per pura ricerca storica e religiosa intorno ai valori sopiti e cavallereschi.In provincia di Caserta esso è presente ad Aversa con il Gran Balivato della Magna Grecia retto da Vincenzo Gentile insieme ad una commenda e a Maddaloni con la Precettoria retta da Tommaso De Chiara.

Un vero templare è fedele al Vangelo, non scredita i fratelli o altri ordini, non lavora a fini di lucro ma si dedica alla formazione non virtuale bensì reale dei suoi componenti. Da Febbraio inizierà il corso per postulanti presso il convento di San Pasquale a Portici,chiunque fosse interessato a conoscere questa spiritualità può recarsi lì chiedere del Priorato generale d'Italia dalle 18 alle 21 di ogni mercoledì, oppure può recarsi il Lunedì alle 19 presso il convento domenicano di Sant'Antonio a Posillipo per la formazione curata dal Parroco e Cappellano padre Avvinti.Domenica 2 vi sarà il corteo della candelora alla Piazza con la fontana dopo la messa allietato dal gruppo di rievocazione storica e medievale dei Trombonieri di Sant'Anna di Cava dei Tirreni.
Gli stessi trombonieri sono stati invitati dal teologo dell'ordine a Grazzanise in occasione della memoria del compatrono San Biagio il giorno dopo per una marcia serale guidata dallo stesso prof. Izzo studioso di tradizione storica e religiosa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento