Domenica, 13 Giugno 2021
Cultura

La Donna nel tempo il tempo della Donna, spettacolo-evento diretto da Mauro Maurizio Palumbo

Napoli - "La Donna nel tempo… il tempo della Donna" è il titolo dello spettacolo che venerdì 8 marzo, alle ore 17, la compagnia teatrale "Questi fantasmi" porterà in scena nel suggestivo Teatro di Corte del Palazzo Reale di Napoli.Un "viaggio"...

"La Donna nel tempo? il tempo della Donna" è il titolo dello spettacolo che venerdì 8 marzo, alle ore 17, la compagnia teatrale "Questi fantasmi" porterà in scena nel suggestivo Teatro di Corte del Palazzo Reale di Napoli.Un "viaggio" insolito e delicato, guidato dal regista Mauro Maurizio Palumbo, che vedrà protagoniste donne sofferenti ed allegre, giovani e forti, mature e deboli, che attraverso lo scorrere del tempo cercheranno di (ri)equilibrare le lancette del proprio "orologio" non solo biologico, così da affrontare al meglio gioie e dolori della vita. Un evento site-specific, proposto dalla Direzione del Museo di Palazzo Reale, che vedrà sul palco, impegnati in performance sospese tra danza e recitazione: Marilù Armani, Marisa Ruggiero, Thajlilya Gagliardo, Roberta Ciotola, Lilia Gagliardo, Nadia De Crescenzo, Chiara Alterio, Francesca Tornincasa, Salvatore Camerlingo e Mauro Maurizio Palumbo.Per accedere all'evento, gratuito per il pubblico in visita al Museo dell'Appartamento Storico, è necessario munirsi del biglietto di ingresso al Museo (costo ? 4,00, con sconti e gratuità come da normativa ministeriale).Prenotazione obbligatoria, ai seguenti numeri di telefono: 081 736 34 59 - 338 2599821, o all'indirizzo di posta elettronica mauromauriziopalumbo@libero.itL'accesso al Teatro di Corte è consentito fino ad esaurimento posti (massimo 400).Hanno collaborato alla realizzazione dell'evento Gina Carla Ascione, direttore del Museo di Palazzo Reale, Deanna Castino, Antonella de Feo e Silvano Saccone dell'ufficio di Direzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Donna nel tempo il tempo della Donna, spettacolo-evento diretto da Mauro Maurizio Palumbo

CasertaNews è in caricamento