Cultura

Tony Cattano e i Baap! aprono XX edizione di Teano Jazz Festival

Teano - Dopo la pausa estiva per i noti problemi economici che hanno azzerato gran parte della programmazione culturale in Campania, torna da mercoledì 5, Teano Jazz Festival, che festeggia la XX edizione.L'apertura è riservata (ore 21, chiesa di...

Dopo la pausa estiva per i noti problemi economici che hanno azzerato gran parte della programmazione culturale in Campania, torna da mercoledì 5, Teano Jazz Festival, che festeggia la XX edizione.
L'apertura è riservata (ore 21, chiesa di San Pietro ad Aquarium, ingresso libero) a Baap! l'interessantissima formazione del trombonista Tony Cattano, uno dei giovani più "caldi" dell'italico panorama jazz. Figura chiave all'interno dell'Open Combo di Silvia Bolognesi e ex-membro degli Aretuska di Roy Paci, il siciliano partecipa attivamente anche ai lavori e alle registrazioni di Franco Ferguson e Improvvisatore Involontario, due tra i collettivi musicali italiani maggiormente impegnati nella rimodulazione di approccio critico e creativo del canone jazz secondo strategie che combinano improvvisazione e composizione, sperimentazione e tradizione. Lineamenti che si ritrovano tutti nel quartetto e nel progetto Baap, efficace macchina sonora che partendo da punti di riferimento quali fumetti e cinema, Monk, Mingus ed Ellington, estrapola idee e invenzioni efficacemente dinamiche e trasversali, correlandole attraverso una varietà di generi, stili e situazioni (blues, dixieland, post-bop e finanche reggae) ad uno stretto senso per l'attualità. Al fianco del leader tre comprovati talenti jazzistici d'ultima generazione: il chitarrista elettrico Giacomo Ancillotto, il contrabbassista Roberto Raciti e il batterista Daniele Paoletti.

"Questa edizione" - dichiarano Antonio Feola e Walter Gutturiello, gli storici organizzatori delle kermesse sidicina - "comprende, di fatto, sia l'edizione estiva che quella invernale, con l'intento dichiarato di mantenere una continuità che rischiava di vanificarsi per le difficoltà contingenti che caratterizzano questo particolare periodo storico. Ed è l'occasione per un primo bilancio per noi. Venti anni di attività ininterrotta segnano un traguardo rilevante per una idea risultata negli anni vincente. Teano Jazz è ormai annoverato tra i grandi eventi culturali della Campania. E' l'orgoglio di una intera città che ha saputo costruire, nostro tramite, un evento che, al di là della sua intrinseca specificità, rappresenta una risorsa e una eccellenza per tutto il territorio".
La rassegna continuerà fino a domenica ospitando Tranety di Lorenzo Tucci (giovedì 6 con ingresso a 10 euro), Jewish Experience di Gabriele Coen (venerdì 7 con ingresso a 10 euro) e Streatmates di Enzo Pietropaoli e Adriano Viterbini (l'8 con ingresso a 10 euro). Finale domenica 9 con l'evento chiave della rassegna e quello più atteso: il progetto di Peppe Servillo e i Solis String Quartet, "Spassiunatamente", attesi a Teano domenica 9 dicembre (ingresso 20 euro). Una vera primizia voluta dagli organizzatori, che nel ventennale, hanno voluto dedicare un importante omaggio alla canzone napoletana,Tutti i concerti inizieranno alle ore 21. Info: 0823 885354; www.teanojazz.org

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tony Cattano e i Baap! aprono XX edizione di Teano Jazz Festival

CasertaNews è in caricamento