menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grande Progetto Pompei: partiti i primi 5 cantieri

Pompei - Il segretario generale del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Antonella Recchia, si è recato ieri a Pompei per verificare le condizioni del sito.Il ministero a questo proposito intende fare chiarezza su alcuni...

Il segretario generale del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Antonella Recchia, si è recato ieri a Pompei per verificare le condizioni del sito.Il ministero a questo proposito intende fare chiarezza su alcuni punti del Grande Progetto Pompei:Dopo il via libera dell'Europa al piano complessivo per un totale di 105 milioni di euro (74,2 milioni di Fondi Ue e 29,8 di fondi nazionali), è partito il programma di interventi che si articola su 5 linee d'azione:Opere di restauro (85 milioni di euro), Rilievi e diagnostica estesi a tutta la città (8 milioni e 200 mila euro), adeguamento dei servizi (7 milioni di euro), sicurezza (2 milioni di euro), rafforzamento tecnologico (2,8 milioni).Con la prima tranche di 6.493.539 milioni sono partiti i primi 5 cantieri, tutti sbloccati e già attivi, che riguardano i delicati lavori di consolidamento e restauro delle strutture della Casa dei Dioscuri, della Casa del Criptoportico, della Casa del Sirico, della Domus dalle Pareti Rosse e della Casa del marinaio.
Con la seconda tranche di lavori banditi, i cui cantieri partiranno in via di urgenza dalla metà di dicembre, di importo totale pari a 23.078.713 milioni, si prevede la messa in sicurezza dei terreni demaniali a confine dell'area di scavo; il restauro degli apparati decorativi, pittorici e pavimentali della casa di Loreio Tiburtino; il restauro degli apparati decorativi della Casa della venere in Conchiglia; la messa in sicurezza della Regio VI, VII (che ha subito ieri un danno limitato a un muro di separazione tra due botteghe) e VIII; il restauro degli apparati decorativi, parietali e pavimentali Regio I, insula 7: Casa del Drago, Casa di Fabio Amandio, Casa di sacerdos Amandus; il ripristino e consolidamento delle strutture della Casa della Fontana Piccola.La terza tranche di bandi in partenza entro dicembre è pari a 29.311.950 milioni. I tempi tecnici trascorsi dall'approvazione del finanziamento alla pubblicazione dei bandi è stato impiegato nella redazione dei progetti. I primi restauri si concluderanno a marzo 2014.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento