menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
074115_palio_asini_annunziata

074115_palio_asini_annunziata

Contrada dell'Annunziata vince V edizione del Palio degli Asini

Caserta - Si è conclusa la 5° edizione della Festa degli Antichi Sapori di Santa Barbara e del Suo ormai noto Palio degli Asini, organizzata dal Comitato per il Recupero e la valorizzazione delle Antiche Tradizioni del Monte Tifata.Quest'anno il...

Si è conclusa la 5° edizione della Festa degli Antichi Sapori di Santa Barbara e del Suo ormai noto Palio degli Asini, organizzata dal Comitato per il Recupero e la valorizzazione delle Antiche Tradizioni del Monte Tifata.Quest'anno il Palio, opera dell'artista casertano Gianni Pontillo, va alla contrada dell'Annunziata che vince dopo 4 anni dall'ultima vittoria, avvenuta nella prima edizione del 2009.
Molto bravo il fantino, Giovanni Campolattaro, dopo aver vinto le qualificazioni e le semi-finali, è riuscito a conquistare la finale montando il somarello Cianchino, contro un altro bravo cavaliere, Francesco Ascione, della contrada Madonnelle, che per un soffio, si è visto scippare il titolo di campione. Nei giochi tradizionali invece, si è distinta la contrada delle Madonnelle nella carriola, Sant' Ambrogio delle 5 Strade nel tiro alla fune, la corsa nei sacchi ha visto vincente la contrada di Santa Maria a Castello.Una bella gara, ma soprattutto una bella giornata, con tanti spettatori, divertiti dai giochi popolari e dall'atmosfera ludica e spensierata della manifestazione nel suo insieme.

"Ancora una volta siamo fieri di partecipare a questa manifestazione - ha commentato soddisfatto il capitano della contrada Annunziata, Pietro Casella - e soprattutto di esserci aggiudicati il trofeo 2013, un'opera d'arte, per la seconda volta. L'enorme affluenza di pubblico ci dice che questo progetto è fatto per la gente e dalla gente e noi siamo felici di aver collaborato al successo di questa quinta edizione".
Protagonisti però, sopra tutti, gli asinelli di Civitavecchia che hanno ricevuto ogni attenzione e celebrazione per la loro partecipazione giocosa, simbolo delle contrade e delle terre tifatine, del lavoro e della vita di campagna, figure amatissime non solo dai bambini, senza le quali il Palio non avrebbe ragione di essere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

  • social

    Paura per Awed: sviene all'Isola dei Famosi: "Dimagrito troppo"

  • social

    Nonna Rosa festeggia 101 anni: l'omaggio del sindaco | FOTO

Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento