menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
073937_Marcin_Zdunick

073937_Marcin_Zdunick

Autunno Musicale e itinerari Barocchi con Bach e Britten

Caserta - Da Sabato 2 a domenica 3 novembre avrà luogo tra la Chiesa della Vaccheria di Caserta e la Chiesa di S. Francesco in Caiazzo il Progetto Bach & Britten, uno dei Cicli tematici dell'Associazione Anna Jervolino nell'ambito di Suoni &...

Da Sabato 2 a domenica 3 novembre avrà luogo tra la Chiesa della Vaccheria di Caserta e la Chiesa di S. Francesco in Caiazzo il Progetto Bach & Britten, uno dei Cicli tematici dell'Associazione Anna Jervolino nell'ambito di Suoni & Luoghi d'Arte 2013; in programma l'esecuzione integrale delle Suites per violoncello solo di Johann Sebastian Bach e di Benjamin Britten, autore quest'ultimo di cui ricorre il centenario della nascita.
L'esecuzione è affidata a Marcin Zdunik, violoncellista polacco dalla carriera internazionale, già ospite delle programmazioni del'Associazione Jervolino e dell'Orchestra da Camera di Caserta e vincitore nel 2007 del prestigioso Concorso Internazionale per violoncello Witold Lutoslawski di Varsavia.
Sabato 2 alle ore 19.00 a Caserta presso la Chiesa della Vaccheria Marcin Zdunik eseguirà la III, la II e la IV Suites di Bach, Domenica 3 alle ore 11.30 alla Chiesa di S. Francesco proporrà invece le tre Suites di Britten, mentre alle ore 19.30 , ritornando alla Chiesa della vaccheria di Caserta, concluderà il ciclo bachiano con l'esecuzione della I, della V e della VI Suites.

Dopo le Suites bachiane, scritte probabilmente a Köthen intorno al 1720 e che seguono le composizioni per viola da gamba di Gabrieli e Marais, tale forma musicale ha ricevuto attenzione da parte di importanti compositori tra ottocento e novecento, e quelle di Britten si inseriscono in tale percorso che vede cimentarsi in analoghe composizioni tra gli altri anche Max Reger - autore di Tre Suites nel 1914 - ed Ernest Bloch - autore di altrettante Suites nel 1957.
Alle architetture barocche dei preludi e delle danze bachiane si contrappone lo stile moderno di Britten pur mantenendo, anche nella denominazione di alcuni tempi, un legame peraltro imprescindibile con l'archetipo bachiano. Dedicate a Mstislav Rostropovich , le Suites per violoncello solo di Britten furono scritte tra il 1964 ed il 1971; in esse echeggiano temi russi tra cui arrangiamenti di canti popolari da Pyotr Ilyich Tchaikovsky e ciò rimanda anche all'uso che Beethoven fece di materiali similari nel quartetto Razumovsky.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Furgone contro camion sull’Appia: muore autista

  • Cronaca

    "Amianto interrato", sequestrato complesso residenziale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento