Lunedì, 17 Maggio 2021
Cultura

'Posto occupato', nasce la rete di Caserta. L'adesione di 'Tifatini Cinema'

Caserta - "Si occupa un posto in un cinema, un teatro, un treno o a scuola, per lasciare un segno della nostra presenza: con un giornale, una borsa, un mazzo di chiavi, un cappello. Quel posto è mio, tornerò ad occuparlo. Per molte, troppe donne...

"Si occupa un posto in un cinema, un teatro, un treno o a scuola, per lasciare un segno della nostra presenza: con un giornale, una borsa, un mazzo di chiavi, un cappello. Quel posto è mio, tornerò ad occuparlo. Per molte, troppe donne, non sarà più così".
Si presenta così anche a Caserta con la partenza di una rete di adesioni singole o associate, "Posto occupato", un'iniziativa proposta dalla rivista online "La Grande Testata". "Posto occupato" è una idea, un dolore, un pensiero, una reazione che ha cominciato a prendere forma man mano che i numeri crescevano e cresceva l'indignazione di fronte alla notizia dell'ennesima donna assassinata.
 Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sull'autobus, a scuola, nella società. 

"Noi quel posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga", dicono i promotori. 
La permanenza nel tempo e nello spazio di uno di quegli oggetti simbolizza un'assenza che avrebbe dovuto essere presenza se non ci fosse stato l'incrocio fatale con un uomo che ha manifestato la sua bestialità, ammantandola di un "amore" che altro non è che disprezzo.
 Con un definitivo e ultimo gesto per sancire un presunto diritto di proprietà.

A Caserta la rete di "Posto occupato" parte con l'adesione di "Tifatini Cinema", la tradizionale rassegna estiva di cinema gratuito all'aperto giunta alla sua sedicesima edizione."Siamo appassionati di cinema - dice Mario Mastrangelo, ideatore della rassegna -. Nel segno del cinema che spesso ha raccontato con grande qualità il dolore e le storie delle donne, vogliamo "occupare" un posto nella nostra platea di cinema gratuito all'aperto per questa testimonianza di denuncia e di solidarietà".
Così un primo "posto occupato" ci sarà a Caserta, nella platea di "Tifatini Cinema" fin dalla partenza del secondo weekend di cinema all'aperto offerto nella piazza Colli Tifatini di Pozzovetere, che propone sabato 13 luglio il film d'azione "G.I Joe - La Vendetta" con Bruce Willis e domenica 14 luglio la commedia "All'ultima spiaggia" per la regia di Gianluca Ansanelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Posto occupato', nasce la rete di Caserta. L'adesione di 'Tifatini Cinema'

CasertaNews è in caricamento