Cultura

'Terre di Vino', nuovo appuntamento tra storia e sapori

Carinola - Terre di Vino, nuovo appuntamento tra storia e sapori, atteso per sabato tre novembre, presso Borgo Laurenzi (Casanova di Carinola), un momento per ritrovare quel rapporto con il territorio, la nostra storia, naturalmente insieme al...

Terre di Vino, nuovo appuntamento tra storia e sapori, atteso per sabato tre novembre, presso Borgo Laurenzi (Casanova di Carinola), un momento per ritrovare quel rapporto con il territorio, la nostra storia, naturalmente insieme al buon vino. "Troviamo che sia davvero importante - spiega Michele Sorvillo, segretario dell'associazione- dare continuità ad un percorso che ha generato un nuovo interesse per il falerno, per la sua storia e chiaramente per il territorio. Per questo motivo invitiamo tutti gli interessati a farci visita sabato prossimo per passare insieme una piacevole serata ". Tutto comincerà dalla storia e ad occuparsene sarà ancora una volta Antonio Papa, dottore in lettere classiche, ma sopratutto produttore di falerno, studioso e appassionato di vino e della sua storia. Una collaborazione tra l'associazione CCC e la Cantina Gennaro Papa che si spiega con l'amore nutrito da entrambi per il territorio, per l'ambiente, a cui si aggiunge il desiderio di creare occasioni di crescita e di conoscenza. Il tema trattato questa volta sarà ampio e appassionante come al solito, un tuffo nel remoto passato della storia della viticoltura: "dall'ipotesi Noè all'Impero Romano". L'esposizione è prevista per le diciannove, all'interno delle sale della sede operativa dell'associazione, in Borgo Laurenzi. Dopodiché la serata cambierà decisamente, con l'apertura di un banchetto a base di antichi sapori di stagione, piatti suggeriti ed a volte preparati da vecchie cuciniere della comunità. Ad allietare gli animi, tra un sorso di buon falerno, ci penserà Emilio Verrillo, giovane artista, che si esibirà in una performance di due tempi con canzoni della nostra cultura popolare inerenti e non al vino. Lo spettacolo si chiama infatti " in vino veritas canta ca te pass" e raccoglie canzoni popolari, classiche e di quei cantautori che hanno caratterizzato e cambiato il modo di comporre, cantare e far musica. Tra sforzi e successi i ragazzi di Circuito socio-Culturale Caleno hanno da due anni insediato la loro sede operativa, ricca di eventi e di collaborazioni, inaugurando un nuovo modo di fare associazionismo sostenibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Terre di Vino', nuovo appuntamento tra storia e sapori

CasertaNews è in caricamento