menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
073718_2013_sommana

073718_2013_sommana

Dodicesima edizione della 'Fiera della Castagna' a Sommana

Caserta - Ci siamo, finalmente la più piccola delle borgate del capoluogo, è pronta per accogliere la Kermesse denominata " Fiera della Castagna," giunta alla dodicesima edizione, e articolata in una intensa tre giorni sui colli Tifatini...

Ci siamo, finalmente la più piccola delle borgate del capoluogo, è pronta per accogliere la Kermesse denominata " Fiera della Castagna," giunta alla dodicesima edizione, e articolata in una intensa tre giorni sui colli Tifatini, all'insegna del folklore e della tradizione, dal 18 al 20 ottobre a due passi dai monumenti di Casertavecchia. E sarà proprio il "Viaggio nella storia" tra Casertavecchia e Sommana ad animare la giornata "clou" della manifestazione che coinvolgerà l'intero borgo con un centinaio di figuranti impegnati in una serie di spettacolari esibizioni nel corteo storico in costume medioevale, musici, spettacoli itineranti, mangiafuoco, accampamento degli armati, tiro con l'arco storico, danze del ventre e medioevali, sbandieratori e musici, dimostrazioni di antichi mestieri. Un grande spettacolo tra le 19 e le 23 che sarà concluso dal tradizionale "Torneo del Pennacchio" articolato sugli assalti di scherma medievale con spada e scudo.
Prodotti tipici, artigianato, folklore, spettacolo, ma anche impegno socio-culturale con il seminario, che aprirà la seconda giornata di sabato 19 nel salone dell'Oratorio in piazza Chiesa, sul tema: "Agricoltura urbana: la campagna in città", presieduto dall'assessore regionale all'Agricoltura Daniela Nugnes con gli interventi del Sindaco Pio Del Gaudio, dell'assessore all'urbanistica Giuseppe Greco, del dirigente dello Stap-Foreste, Flora Della Valle, del commissario capo Marilena Scudieri del Corpo Forestale dello Stato, del vicepreside dell'Isis Ferraris Salvatore Rivetti; del Presidente Acli Terra Michele Zannini; previste le testimonianze di Enrico Amico, Amministratore di Colombaia e Amico Bio; Silvio Fucci, Presidente Cooperativa Sociale/Ambientale Shiva; Anna Orefice, docente di scienze dell'alimentazione dell'Isis Ferraris di Caserta.
Spettacolare e originale anche la giornata di chiusura della Fiera domenica 20 con il Festival dei Giochi Popolari tra cui spicca una vera e propria novità: il gioco della ruzzola che consiste nel lancio di una forma di cacio con uno spago arrotolato tanto da girarvi tre volte intorno. Vince chi arriva al traguardo in piazza Chiesa con un numero minore di lanci dopo aver effettuato il percorso lungo il "ferro di cavallo" di Sommana. Ospiti della Fiera della Castagna i campioni italiani del lancio della forma di formaggio dell'Asd Pontelandolfo in provincia di Benevento. Nell'occasione della Fiera, Sommana si trasformerà in una location per l'esposizione di prodotti di artigianato nei portoni e nei cortili lungo il caratteristico itinerario della borgata.
La regia della Rappresentazione medievale è curata da Simona Fracasso dell'Associazione Orme di Tora e Picilli e da Enzo De Lucia del Servizio Volontariato Giovanile di Caserta, all'nterno della regia si esibirà la scuola di danza orientale USAcli Madame Badia Opera di Cinzia Purificato.

La manifestazione è coordinata dall'Anspi e dal Comitato Festeggiamenti guidati dal Parroco don Franco Greco e da Michele De Simone presidente dell'Ass. Cult. Alois, e dall'USAcli Prov.le di Caserta, diretta da Francesca Dattilo e Aldo De Lellis, la Pro Loco Caserta Antica animata da Pierluigi Cicia e Caterina Fierro.Le Multicedi-Decò, grazie all'impegno del direttore marketing Angelo Merola, sarà in piazza Chiesa con gli Stand aperti dalle 18 alle 23 che distribuiranno le specialità a base di castagna confezionate dalle massaie locali.
Nei cortili tante curiosità di artigianato tra cui lavori e intarsi in legno del maestro Pasquale Di Matteo , intreccio di vimini, la seta di San Leucio, i corredi della nonna, i ricami, le essenze e i profumi derivati dall'olio e dalle rose della ditta Mazzarella, l'arte del marmo del maestro Mario Amendola ( tre generazioni di artisti), il cotto fatto a mano dell'Antica Fornace del Matese, i prodotti frutto del riciclaggio di Shiva, con l'aggiunta degli stand della zucca e dei funghi di Raffaele Pendolino, dei prodotti del Matese, i prodotti Amico Bio di Enrico Amico. E infine le mostre d'arte "Inside" con i dipinti di Maddalena Sardellino e "Percorrendo un sogno" di Valentina Russo. Da ricordare venerdì sera, in occasione della serata di apertura, alle ore 20 sul palco di piazza Chiesa lo spettacolo con la notissima artista napoletana Lucia Cassini in "Luci del varietà"; mentre domenica 20 lo spazio musicale è affidato al concerto della tipica e storica Orchestra Liberina diretta dal maestro Pasquale De Marco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento