menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
073222_wave

073222_wave

Monte e gt;Wave 2014: parte la kermesse di musica indipendente

Pignataro Maggiore - L'attesa è finita. Dopo mezza estate di lavori e selezioni, l'associazione culturale "La Città del Sole" è lieta di annunciare il cast ufficiale del Monte>Wave 2014, l'ottava edizione della storica rassegna di musica...

L'attesa è finita. Dopo mezza estate di lavori e selezioni, l'associazione culturale "La Città del Sole" è lieta di annunciare il cast ufficiale del Monte>Wave 2014, l'ottava edizione della storica rassegna di musica indipendente in scena a Pignataro Maggiore (Caserta). Tantissimi i progetti che anche quest'anno si sono proposti, provenienti da diverse regioni italiane; dopo accurati ascolti, il collettivo de "La Città del Sole" ha selezionato: Blindur (Napoli), I Treni Non Portano Qui (Caserta), Le Macchie (Capua), Reddogs (Caianello), Sistema (Napoli), The Marvels (Napoli). Anche quest'anno l'organizzazione del Monte>Wave è soddisfatta per la qualità degli artisti, e varietà di genere e di provenienza testimoniano la rilevanza che ha assunto la manifestazione negli anni.
A conclusione delle performances delle sei band selezionate, in chiusura alla rassegna calcherà il palco di Monte Oliveto uno dei gruppi rock più longevi e portanti della scena underground italiana: i Diaframma, guidati dall'instancabile Federico Fiumani. La band fiorentina, in attività dai primi anni '80, rappresenta - tra le varie cose - le radici dei Litfiba e di Piero Pelù, con cui vanta diverse collaborazioni. Doveroso ricordare, inoltre, il disco "Siberia", una delle pietre miliari del rock made in Italy, inserito al settimo posto tra i 100 dischi italiani più belli di tutti i tempi secondo la rivista Rolling Stone.

Reduce dai clamorosi successi degli ultimi due anni con le esibizioni di Riccardo Sinigallia (ex Tiromancino) e di Giorgio Canali, il Monte>Wave (ribattezzato negli anni scorsi il "Festival che resiste") insiste nell'ottica della resistenza e della cultura libera e gratuita, perseguendo nel sogno di un ambizioso progetto, entrato ormai nella storia musicale della provincia, sempre più priva di occasioni aggregative e di possibilità di esibizione per i giovani. Un evento che - lo ricordiamo ogni anno - non è mai voluto essere un contest, una competizione o una battaglia tra gruppi ma - anzi - un importante momento di condivisione tra giovani e appassionati di musica, una giornata di confronto e di crescita culturale, oltre a un innovativo strumento di valorizzazione della cittadina di Pignataro Maggiore.
Mentre la macchina organizzativa è in moto, vi diamo appuntamento a sabato 6 settembre, a partire dalle ore 18.00, presso il Parco MonteOliveto a Pignataro Maggiore (Caserta), con ingresso rigorosamente libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento