menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
074433_Festival_Terraviva

074433_Festival_Terraviva

Slow Food presenta Festival Terra Viva

Succivo - Sabato 18 ottobre, alle 18, parte il Festival "TerraViva – Cibo, Cultura, Territorioper l'Agricoltura Familiare". L'evento, che si svolgerà presso la Casa delle Arti, è stato realizzato a cura della Condotta Slow Food Agro Aversano –...

Sabato 18 ottobre, alle 18, parte il Festival "TerraViva - Cibo, Cultura, Territorioper l'Agricoltura Familiare". L'evento, che si svolgerà presso la Casa delle Arti, è stato realizzato a cura della Condotta Slow Food Agro Aversano - Atellano e proporrà riflessioni sul territorio e sui suoi prodotti con cadenza mensile. Il primo incontro dal titolo "L'Alberata aversana tra arte, storia, cultura, paesaggio e sapori" è dedicato appunto alle Alberate aversane e si aprirà con i saluti del fiduciario Slow Food Agro aversano-atellano Nicola Migliaccio. Al tavolo dei relatori siederanno con Vito Trotta, Responsabile Presìdi Slow Food Campania e Basilicata; Alfredo Oliva, membro del Comitato di Condotta Slow Food Agro Aversano - Atellano e Luciano Pignataro, giornalista e coordinatore regionale Slow Wine. Sarà proprio il professor Oliva ad illustrare ai presenti il lavoro di ricerca nell'ambito del progetto di proposta di presidio Slow Food dell'Alberta aversana attraverso un intenso studio che attraversando il territorio aversano-atellano porta alla luce il connubio esistente tra la coltivazione dell'alberata ed il paesaggio naturale, storico e culturale. Nel corso della serata sarà inaugurata una mostra fotografica a cura di Salvatore di Vilio. I lavori, infine, si concluderanno con un aperitivo slow con prodotti tipici a cura della condotta Slow Food Agro Aversano-Atellano. La manifestazione si riveste di una rilevante importanza poiché porta in auge le eccellenze produttive della zona aversana- atellana dimostrandone la salubrità nonché la bontà nonostante esse, negli ultimi tempi, hanno subito un brusco calo di vendita ed esportazione a causa della correlazione con la "Terra dei Fuochi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento