Cultura

Successo per la Festa dei Gigli 2013

Brusciano - A Brusciano nel primo giorno che segue l'inebriante Ballata dei Gigli 2013 inizia la mesta cerimonia di smontaggio delle maestose macchine da festa a forma di obelisco, salutate dagli applausi degli astanti come grato segnale agli...

072839_Giglio

A Brusciano nel primo giorno che segue l'inebriante Ballata dei Gigli 2013 inizia la mesta cerimonia di smontaggio delle maestose macchine da festa a forma di obelisco, salutate dagli applausi degli astanti come grato segnale agli eroici legni, prima verticali e poi giacenti come una "Quercia caduta" di pascoliana memoria. Ma la tristezza dell'attimo è superata dalla benefica ondata emozionale incamerata durante la memorabile Festa dei Gigli di quest'anno, grazie a quanti si sono prodigati per la concretizzazione del positivo evento. Una generale soddisfazione si percepisce per le vie del paese per il corale meritato successo. Il Sindaco Giosy Romano che sul versante comunale si avvaleva della collaborazione dell'Assessore al ramo, Felice Marotta e del Presidente della Commissione Festa 2013, Consigliere Nicola Marotta, ha trovato nel Parroco, Don Salvatore Purcaro, un valido alleato e nella Chiesa una potente fonte ispiratrice per ritrovare tutti insieme, a Brusciano e nella Festa dei Gigli, i segni di una fede matura e responsabile, il godimento di un sana ricreazione collettiva e la pratica di un'attiva cittadinanza. Mentre la sicurezza della cittadinanza veniva garantita dai Carabinieri coordinati dal Maresciallo Marco Di Palo e dalla Polizia di Stato.Il Primo Cittadino, che non si è perso un solo momento della Festa dei Gigli, non solo nei dovuti omaggi e ringraziamenti istituzionali, ma soprattutto per aver percorso tra la gente, la sua gente, al fianco degli organizzatori, in processione con il Santo, seguendo le sfilate dei carri allegorici, delle fanfare, dei Gigli in tutto l'arco temporale, diurno e notturno, senza giacca e cravatta ma come un umile operatore di volontariato al servizio della sua Comunità, in una missione, quella di scrivere negli annali della Festa dei Gigli in onore di Sant'Antonio di Padova la memorabile edizione del 2013. Una promessa mantenuta, una parola data e pienamente onorata.

Il successo di quest'anno è stato condiviso con la platea delle partecipanti sei associazioni dei Gigli: Amici del Parulano, Amici di Sant'Antonio, Croce, Gioventù 1985, Ortolano 1875 e Passo Veloce. In questo preciso ambito ha debuttato quest'anno l'inaspettato premio alla "correttezza verbale e comportamentale", nella forma di un Sant'Antonio argentato, assegnato personalmente dal Sindaco Giosy Romano e dal Parroco Don Salvatore Purcaro al Comandante della "Paranza Uragano", Luigi Vallefuoco, figlio d'arte del compianto Nicola, del Giglio della Croce. Alla fine è da riconoscere l'impegno di tutti, a tutti i livelli, delle istituzioni civili e religiose, della macchina organizzativa ed amministrativa, di associazioni e comitati dei Gigli, delle Forze dell'Ordine e della Protezione Civile, dei presidi sanitari e di pronto intervento, del popolo in festa, di giovani e vecchi. Tutti indistintamente hanno contribuito a concretizzare il sentimento espresso da una popolana bruscianese emigrata a Reggio Emilia, rientrante a Brusciano ogni anno per la Festa dei Gigli con il personale pirotecnico a Sant'Antonio, l'anziana ed energica signora Giulia Guarino, detta A' Ciutulona, che con affetto, domenica mattina durante la benedizione dei Gigli, aveva gridato a tutti,: "Trattate a' Festa comme si fosse a'nnammurata vosta!".
Nella cerimonia conclusiva dalla internazionale Piazza XI Settembre, martedì 27 agosto, prima del concerto di Paolo Meneguzzi e del finale spettacolare con fuochi d'artificio, il Sindaco Giosy Romano, insieme all'intera Amministrazione Comunale, ha ringraziato tutti, salutato la cittadinanza, i numerosi visitatori ed ha assegnato targhe ed attestati di merito alle Associazioni dei Gigli ed alla giornalista de "Il Mattino", Anita Capasso, al direttore de "L'Ambasciatore" Antonio Francesco Martignetti, al sociologo e giornalista Antonio Castaldo ed alla coreografa Clelia Cortini della "Modern Dance". Il sindaco ha poi concluso il suoi saluto invitando tutti, sin da ora, per una strepitosa Festa di Capodanno 2013-2014, sempre in Piazza XI Settembre. Per quanto riguarda la ripartenza per la Festa dei Gigli 2014, il primo scatto in avanti è dell'Associazione Giglio della Gioventù che ha già ufficializzato, per il suo Trentennale, l'acquisizione nella squadra giallo-verde, del Padrino, Giuseppe Terracciano, giovane imprenditore, figlio di Salvatore e della Signora Brigida Castaldo, di una storica stimata famiglia bruscianese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Successo per la Festa dei Gigli 2013

CasertaNews è in caricamento