Martedì, 15 Giugno 2021
Cultura

Amici del Libro propone la festa dei lettori

Capodrise - Nell'ambito delle proposte culturali della "Notte bianca di fine estate" a Capodrise, sabato sera, 29 settembre, alle ore 19.30, presso il palazzo delle arti, l'Associazione marcianisana "Amici del libro" proporrà "La festa dei...

074743_FestaLettori-2012_ftv

Nell'ambito delle proposte culturali della "Notte bianca di fine estate" a Capodrise, sabato sera, 29 settembre, alle ore 19.30, presso il palazzo delle arti, l'Associazione marcianisana "Amici del libro" proporrà "La festa dei lettori", attraverso la presentazione dell'ultimo lavoro del giornalista e scrittore Luciano Scateni: "Giù la testa", terzo romanzo della serie "Il commissario Santagata". Con l'autore, che sarà presentato dalla professoressa Caterina Vesta, ci sarà la scrittrice e psicologa Matilde Cesàro. Il protagonista del romanzo è Ninì Santagata, commissario per caso, già noto al pubblico dei lettori, per aver condotto una serie di avventurose indagini, legate al mondo della malavita, rasentando anche la morte. Le nuove fatiche di Ninì Santagata stavolta muovono dalla paura di don Gennaro, custode della Casina Vanvitelliana del Fusaro. E' lì che si trova di fronte al corpo di una donna decapitata, la testa in un lago di sangue. Il "commissario per caso" suo malgrado, nei giorni successivi è costretto a confrontarsi con altri delitti, simili al primo. Altri morti con la testa mozzata, infatti, complicano le indagini, infittendo un vero e proprio mistero. Non sembra esserci un filo conduttore tra i vari assassinii e solo nelle ultime righe di "Giù la testa", si conoscerà la soluzione. Il commissario Santagata, quindi, ancora una volta si distingue, poiché il suo lavoro di investigatore non è solo monopolizzato dall'efferatezza di delitti macabri. Il poliziotto di Montecalvario non dimentica di porsi nei confronti dell'illegalità con la severità del detective e la ricerca "da sociologo dei perché", intriso di umanità.
Non potevano desiderare di meglio gli Amici del libro di Marcianise, per il loro contributo alla Festa nazionale dei lettori, momento che si propone affinché tutti possano avvicinarsi alla lettura, "chi già ama leggere, chi non legge e chi leggerà". Quest'anno il tema conduttore è stato ispirato dal senso del mistero che vela soprattutto l'immaginario dei più giovani e il titolo è stato "Volando verso il Pianeta del Piccolo Principe". Piccolo, segnato da meravigliosi e fragilissimi disegni, il Piccolo Principe è, infatti, un libro magico. Tutto nel libro è pervaso da un alone di mistero a partire dalla figura dall'autore, pilota per vocazione scrittore per necessità, scomparso nel cielo più bello del mondo nel periodo più cupo del mondo, nel 1942, quando le orde naziste, con i loro stivaloni chiodati, marciavano nel cuore dell'Europa. Erano pronti a imporre un nuovo, raccapricciante, ordine mondiale ma...iniziarono a segnare il passo davanti a un...libro. 70 anni dopo la nascita di un libro fatto anche di amicizia e di natura, di amore, in tutta la sua prodigiosa complessità, si è pensato di chiamare a raccolta il grande mondo dei lettori per parlare di temi ardui ma veri, antichi e moderni, semplici e complessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amici del Libro propone la festa dei lettori

CasertaNews è in caricamento