menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
072757_sanremo_fazio

072757_sanremo_fazio

Festival Sanremo, Fabio Fazio: 'Proposta musicale un po superiore all'anno scorso'

(Roma) "Una scelta che ha tenuto in considerazione innanzitutto il valore delle canzoni, la loro potenzialità rispetto al mercato. In questo senso abbiamo pensato a brani che fossero scaricabili, cioè adatti al pubblico dei consumatori". Fabio...

(Roma) "Una scelta che ha tenuto in considerazione innanzitutto il valore delle canzoni, la loro potenzialità rispetto al mercato. In questo senso abbiamo pensato a brani che fossero scaricabili, cioè adatti al pubblico dei consumatori". Fabio Fazio introduce così i brani in gara tra i Campioni al prossimo Festival di Sanremo con una precisazione: "non vogliamo le canzoni sanremesi nel senso classico, il festival deve essere un punto di partenza e non di arrivo di un progetto", ha dichiarato in occasione dell'ascolto delle canzoni organizzato per la stampa lunedì 20 gennaio nella sede Rai di Milano. Mauro Pagani, direttore musicale del festival, nota: "Dai testi emerge la volontà di aggrapparsi alla speranza anche in un momento difficile come questo. Non posso ovviamente citare i titoli, ma voglio dire che quest'anno ci sono alcuni brani scritti in modo magistrale, canzoni che francamente avrei voluto scrivere io". "Se posso permettermi - aggiunge Fazio - penso che nel complesso la proposta musicale sia un po' superiore all'anno scorso". Ciò che colpisce è "un mood complessivo piuttosto sentimentale, sembra proprio che in un momento così pesante per tutti gli artisti puntino all'emozione piuttosto che alla denuncia", fanno notare Fazio e Pagani. Sul piano generazionale il cast presenta un coraggioso svecchiamento. "Mi sembra assurdo pensare al cast di Sanremo in base al pubblico di riferimento di Rai1 - fa notare Fazio - La scelta di puntare su uno svecchiamento la rivendico e poi dobbiamo pensare al tipo di canzoni che si ascoltano e l'offerta è tale da soddisfare la platea più ampia, che poi è quella che segue il festival". Completa il concetto Mauro Pagani: "Mi piacerebbe che si pensasse a queste edizioni di Sanremo come a un progetto lungo due anni, come a come a due capitoli che completano un'esperienza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento