Cultura

Ultimati i lavori del tetto del Palazzo Reale di Caserta e ripristinata la funzionalita' dellAcquedotto Carolino

Caserta - Il 29 giugno sono stati ultimati lavori di ripristino della campata interna della falda di tetto nel lato sud-ovest del Palazzo Reale interessata dal recente crollo, avviati con procedura di somma urgenza il 9 maggio scorso. Gli...

072451_tetti_reggia_2

Il 29 giugno sono stati ultimati lavori di ripristino della campata interna della falda di tetto nel lato sud-ovest del Palazzo Reale interessata dal recente crollo, avviati con procedura di somma urgenza il 9 maggio scorso.
Gli interventi hanno riguardato la rimozione delle macerie, la puntellatura della volta sottostante alla campata interessata dal crollo, la scomposizione dell'orditura lignea residua, del manto di tegole e del sottostante ammattonato, la messa in opera di nuove travi in legno, il ripristino dell'orditura lignea secondaria ed infine la ricostituzione della falda con riformazione del pianellato, la posa in opera di pannello di impermeabilizzazione e ricomposizione del manto di tegoloni e coppi in argilla.
E' stato infine smantellato il ponteggio mobile utilizzato per l'esecuzione dei lavori, in modo da liberare alla vista l'intera facciata dell'edificio sul cortile in cui è ubicata la biglietteria.
Per fronteggiare le più urgenti criticità riscontrate in altre zone della copertura, non investita dagli interventi finanziati con proventi del gioco del lotto negli anni 2001-2006, la Soprintendenza speciale per il patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico per il polo museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta, in collaborazione con la Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici artistici ed etnoantropologici per le province di Caserta e Benevento, ha redatto un progetto definitivo per un primo stralcio funzionale che sarà finanziato con risorse straordinarie da reperire all'interno del POIn " Attrattori culturali, naturali e turismo ".
Sono nel frattempo iniziati gli interventi previsti nel I° stralcio funzionale del progetto di restauro delle facciate della Reggia, con l'esecuzione delle indagini diagnostiche (termografia, pacometria, laser scanner, ecc) in un tratto campione della facciata principale. Prosegue infine a ritmi sostenuti l'attività della Soprintendenza sul versante della tutela del Complesso vanvitelliano e a tal fine si è provveduto con un intervento di somma urgenza, al ripristino della piena funzionalità dell' acquedotto carolino che alimenta la cascata e le fontane della Reggia, interessato lo scorso 12 maggio da un dissesto della struttura del canale nel tratto che attraversa il comune di Sant'Agata de Goti in provincia di Benevento.

L'area delle sorgenti che approvvigiona l'acquedotto è sottoposta poi a una radicale operazione di pulizia e bonifica ambientale effettuata in collaborazione con il settore foreste della Regione Campania, al fine di restituire l'accessibilità e la piena fruibilità a un luogo di elevato valore storico-paesaggistico inserito nella lista dei siti Unesco.
Analoga azione di pulizia, bonifica e monitoraggio dei luoghi è stata inoltre avviata nelle vasche all'interno del Parco della Reggia, mediante l'intervento di unità subacque della Protezione Civile del Comune di Caserta che settimanalmente sono impegnate negli specchi d'acqua adiacenti le fontane monumentali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimati i lavori del tetto del Palazzo Reale di Caserta e ripristinata la funzionalita' dellAcquedotto Carolino

CasertaNews è in caricamento