Lunedì, 17 Maggio 2021
Cultura

Marco Nerone vincitore del Premio Michele Fusco

Mondragone - Lo scolaro Marco Nerone (classe 5a G), Marika Iorlano (5a C) ed Illia Davidov (5a F) sono stati nell'ordine i primi tre classificati del "Premio Michele Fusco" – 1^ Edizione - 'Il paese che vorrei'-promosso dal 1°Circolo didattico di...

071908_Scuola_primaria_Arcobaleno

Lo scolaro Marco Nerone (classe 5a G), Marika Iorlano (5a C) ed Illia Davidov (5a F) sono stati nell'ordine i primi tre classificati del "Premio Michele Fusco" - 1^ Edizione - 'Il paese che vorrei'-promosso dal 1°Circolo didattico di Mondragone guidato dalla solerte dirigente Concetta Riccardo. La manifestazione si è svolta nella mattinata di sabato 3 maggio nella gremitissima sala-teatro della scuola Arcobaleno che ha accolto in prima fila il sindaco Giovanni Schiappa, accompagnato dal suo predecessore Achille Cennami, il presidente dell'associazione "Riviera Domitia" Vincenzo Buffardi altre autorità ed i familiari dell'indimenticato direttore didattico Michele Fusco che hanno sponsorizzato il Concorso centrato sulle importanti tematiche della tutela ambientale, della cittadinanza attiva e della salvaguardia del patrimonio storico-artistico mondragonese. Una bella e stimolante cerimonia, indubbiamente, che ha avuto inizio con saluto introduttivo della dirigente Riccardo, la quale, fra l'altro, ha sottolineato che l'iniziativa ha contribuito a "promuovere la creatività, l'amore verso la nostra terra e la cultura". All'insegnante Filomena Taglialatela - che, in perfetta intesa con le colleghe Gina Pacifico, Bianca Vairo e Giuseppina Miniello, ha curato tutta l'organizzazione comprendente anche l'esame e la valutazione dei lavori prodotti da ben 99 allievi/e - è toccato il compito di illustrare in dettaglio le finalità e le dinamiche che hanno caratterizzato la partecipazione delle classi di scuola primaria alla formativa competizione. "Leggendo gli elaborati - ha detto la Taglialatela - è stato chiaro l'impegno di tutti? Le idee esposte dai bambini per un 'progetto-paese' sono varie, ricche e concrete: sentono l'esigenza di avere spazi verdi, parchi-gioco, attrezzature sportive, scuole più tecnologiche e soprattutto un ambiente più sano e sicuro, improntato alla legalità e alla solidarietà". La commissione giudicatrice - è stato inoltre precisato -, al fine di garantire la massima trasparenza, ha deciso di operare mantenendo l'anonimato degli elaborati. I nominativi degli autori sono stati inseriti in buste chiuse che sono state aperte soltanto in sede di cerimonia di premiazione salutata da lunghi e scroscianti applausi tributati ai tre predetti alunni felici di ricevere in dono i tanto sospirati tablets. Molto commossa la madre di Marco nel ringraziare gli organizzatori della manifestazione. Il sindaco Schiappa ha espresso le sue sincere congratulazioni alle scolaresche, ai docenti e alla dirigente, per un'iniziativa di notevole rilievo educativo e civico, ma ha volto anche rievocare la luminosa testimonianza che il direttore Fusco ha lasciato nella memoria storica della scuola mondragonese. A sua volta, Giovanni, il figlio primogenito ha rivolto lusinghiere parole di compiacimento a nome della famiglia Fusco, confermando la disponibilità a sostenere negli anni prossimi le nuove edizioni del Premio. Il canto dell'Inno d'Italia da parte di tutti i presenti ha siglato infine la conclusione dell'evento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marco Nerone vincitore del Premio Michele Fusco

CasertaNews è in caricamento